Isaac Newton: biografia breve

Appunto inviato da majinb
/5

Breve biografia di Isaac Newton e cenni alla sua opera "Philosophie naturalis principia mathematica": riassunto di fisica (2 pagine formato doc)

ISAAC NEWTON BIOGRAFIA BREVE

Isaac Newton.

Isaac Newton (Woolsthorpe, Lincolnshire 1642 - Londra 1727), fisico e matematico inglese. Nel 1661 venne ammesso al Trinity College di Cambridge, dove non frequentò regolarmente i corsi, dedicandosi invece alla lettura dei trattati di filosofia, scienza naturale e matematica dei più eminenti pensatori e scienziati dell'epoca. Nel 1667 venne eletto "fellow" del Trinity College e nel 1669 divenne professore di matematica, succedendo al suo maestro, Isaac Barrow (1630-1677).
Gli anni di Cambridge corrispondono all'apice della creatività di Newton, particolarmente prodiga di scoperte e invenzioni. Dal 1684 al 1686 si dedicò intensamente alla stesura dell'opera Philosophiae naturalis principia mathematica (Principi matematici di filosofia naturale), più nota come Principia, che venne pubblicata nel 1687.

Isaac Newton: riassunto breve

PHILOSOPHIAE NATURALIS PRINCIPIA MATHEMATICA

Nel 1671 fu accolto tra i membri della Royal Society di Londra; nel 1703 ne divenne presidente, carica a cui fu riconfermato annualmente per tutta la vita. La sua opera principale sulla teoria della luce, Opticks, venne pubblicata nel 1704. Con la progressiva approvazione delle scoperte scientifiche e del metodo di ricerca newtoniano da parte degli scienziati di tutta Europa, la sua fama si accrebbe: specialmente nel periodo di pace seguito alla guerra di successione spagnola, Newton divenne il più famoso filosofo naturale d'Europa. Nel corso degli ultimi decenni della vita si dedicò alla revisione delle sue opere principali, approfondì gli studi di storia antica e si impegnò a difendere dalle critiche le sue dottrine scientifiche. Proseguì inoltre lo svolgimento delle sue mansioni ufficiali, come direttore della Zecca di stato e presidente della Royal Society. Dopo la morte venne tumulato con tutti gli onori nell'abbazia di Westminster.

Isaac Newton: biografia breve e pensiero

NEWTON ISAAC

Nel 1664, ancora studente, Newton lesse le ricerche dei fisici inglesi Robert Boyle e Robert Hooke sull'ottica e sulla luce e condensò le sue osservazioni nelle Quaestiones quaedam philosophiae (Alcune questioni di filosofia). Occupandosi del fenomeno della rifrazione della luce in un prisma di vetro, effettuò nell'arco di alcuni anni una serie di esperimenti che lo condussero alla formulazione di ipotesi teoriche sulla natura del colore, supportate dalla formalizzazione dei risultati sperimentali in termini matematici: scoprì che la luce bianca si compone di più colori (che si dispiegano nell'arcobaleno e nello spettro), e che le diverse componenti monocromatiche vengono rifratte secondo angoli diversi quando incidono sulla superficie di separazione tra due mezzi trasparenti. Inoltre collegò queste scoperte associando l'indice di rifrazione ai colori primari e scoprì alcuni fenomeni di interferenza della luce. Nel 1666 scrisse il breve trattato A New Theory about Light and Colours (Una nuova teoria della luce e dei colori), nel quale articolò le ipotesi sui colori già formulate nelle Quaestiones.