Tema: la scoperta dell'America

Appunto inviato da aper
/5

Tema storico sulla scoperta dell'America: cause e conseguenze, le problematiche e le difficoltà create dai conquistatori (1 pagine formato doc)

TEMA LA SCOPERTA DELL'AMERICA

La scoperta dell'America avvenne ad opera del navigatore genovese Cristoforo Colombo nel 1492, grazie ai sostentamenti forniti dalla Corona spagnola che diede all’esploratore le navi e il denaro necessario al viaggio.
Gli Spagnoli, spinti dai gravi problemi economici e commerciali che erano sorti con la fine della Pax Mongolica nel 1368 e delle carestie che si erano sviluppate all’interno del Regno, furono costretti a cercare una nuova strada per giungere alle infinite ricchezze asiatiche.
Colombo, che era convinto che la Terra fosse di forma sferica, riteneva che navigando verso Ovest egli avrebbe dovuto raggiungere l’Asia.

Il Genovese però non poteva immaginare che un intero continente gli avrebbe sbarrato la strada.

Tema: La scoperta dell'America: cause e conseguenze

TEMA STORICO SULLE SCOPERTE GEOGRAFICHE

Lo storico O’ Gorman ritiene che l’America non fu scoperta poiché “scoprire” implica il fatto di conoscere o presumere l’esistenza dell’elemento da scoprire, qualunque esso sia.

Secondo lo studioso, l’America fu “trovata”, di fatti nessuno immaginava l’esistenza di un intero continente disperso in mezzo all’Oceano.
I contemporanei di Colombo chiamarono le Americhe “il Nuovo Mondo” per inserire la scoperta all’interno di una cultura europea influenzata dalla Chiesa e dalla tradizione.
Di fatti gli Europei non si rendevano conto pienamente della reale novità della scoperta di Colombo e, per questo, strinsero i “nuovi popoli” e le “nuove culture” all’interno di parametri propri della civiltà europea. Così furono evidenziate solamente le differenze che dividevano i due continenti e gli Europei, dimostrando in tutto la loro ignoranza e la loro cecità, videro gli Indios come razza inferiore e pensarono che questo permettesse loro di sterminarli.
Facilitati anche dalle credenze religiose degli indigeni che erano rassegnati a veder finire i loro regni sotto la dominazione di nuovi dei, gli Europei irruppero nella società Inca, Maya e Azteca distruggendo ogni cosa in nome del Cristianesimo e della Patria.

Scoperta dell'America: storia e conseguenze

CONSEGUENZE CULTURALI DELLA SCOPERTA DELL'AMERICA

Il grande sbaglio commesso dai contemporanei di Colombo fu il fatto di prendere atto delle novità descrivendo piante e animali del tutto nuove alla nostra cultura, e comportandosi allo stesso modo per gli uomini che non diventavano altro che uno delle tante specie di animali presenti sulle nuove terre. L’importanza delle vita degli Indios era ridotta al minimo, tanto è vero che la ricchezza della patria è valsa la morte di migliaia di innocenti.
Colombo dovette sempre spingere i suoi contemporanei a credergli e a dargli quella fiducia che gli era necessaria per ricevere i sostentamenti dalla Corona Reale iberica. Se la gente si fosse resa conto coscientemente di quanto fosse ricco e vasto il continente che era stato scoperto egli non avrebbe fatto così fatica ad affermarsi.
Inizialmente tutti erano convinti che il Genovese fosse giunto nelle Indie passando per un’altra via e questo sminuiva di molto la sua scoperta. Quando poi si capì che egli aveva trovato un continente mai visto gli Europei, forse perché non ebbero la possibilità di controllare di persona la veridicità della cosa, non le diedero comunque troppa importanza.
Le terre novelle divennero importanti dal momento in cui tutti poterono toccare con mano le ricchezze e i prodotti che esse fornivano.