Così è se vi pare

Appunto inviato da towanda
/5

Analisi dell'opera di Pirandello: indicazioni bibliofrafiche, costruzione del testo e rappresentazione teatrale. (3 pag - formato Word) (0 pagine formato doc)

COSIÿ Eÿ (SE VI PARE) COSI' E' (SE VI PARE) Testo INDICAZIONI BIBLIOGRAFICHE autore Luigi Pirandello titolo Così è (se vi pare) data della prima pubblicazione 1918 casa editrice La nuova antologia luogo della prima rappresentazione Teatro “Olimpia” di Milano data della prima rappresentazione 18 giugno 1918 COSTRUZIONE DEL TESTO atti 3 scene 7 nel primo atto, 9 nel secondo e nel terzo trama in un salotto borghese una signora (Amalia Agazzi), sua figlia Dina e suo fratello Lamberto, discutono insieme ad altri amici del caso di una strana famiglia che sta facendo mormorare tutto il paese: il signor Ponza, impiegato del consigliere Agazzi, ha alloggiato sua suocera (signora Frola) nell'appartamento davanti al loro e nessuno riesce a spiegarsi perché non permetta alla donna di vedere sua figlia.
La signora Frola spiega che suo genero è pazzo, crede di essere rimasto vedovo e di essersi risposato con un'altra donna che non ha alcuna parentela con lei; il signor Ponza afferma che è invece sua suocera ad essere diventata pazza e che, dalla scomparsa della figlia, è ancora convinta che sia sposato con lei.
A queste rivelazioni l'opinione del paese si divide: lo stesso consigliere Agazzi ordinerà delle ricerche per scoprire la verità e organizzerà un incontro fra i due per smascherare il vero pazzo; entrambi i provvedimenti però non daranno esito. Suo cognato Lamberto è l'unico scettico della situazione e continua a ripetere a tutti che la verità non è una sola e che entrambi potrebbero avere ragione, ma non viene ascoltato da nessuno. Infine si decide di interpellare la diretta interessata: la signora Ponza; solo lei infatti riuscirà, secondo il paese, a chiarire la faccenda. I fatti daranno ancora una volta ragione a Lamberto poiché nella scena finale la signora stupirà tutti dicendo: “io sono colei che mi si crede” e non svelerà il segreto della sua identità. didascalie sintetiche ma dettagliate battute prevalenza del dialogo rapporto dialogo - didascalia carattere prevalentemente verbale del testo esempio di didascalia significativa: “Al levarsi della tela Lamberto Laudisi passeggerà irritato per il salotto. Sui quarant'anni, svelto, elegante senza ricercatezza, indosserà una giacca viola con risvolti e alamari neri” spazio salotto e studio di casa Agazzi tempo siamo agli inizi del `900 - durata della vicenda: due giorni personaggi principali Lamberto Laudisi sui quarant'anni, svelto, elegante senza ricercatezza, fratello di Amalia è la proiezione dell'autore nell'opera, crede che una verità inequivocabile non esista signora Frola vecchina linda, modesta, affabilissima, con una gran tristezza negli occhi, ma attenuata da un costante sorriso sulle labbra; è uno degli oggetti della discussione, personaggio positivo (molti parteggiano per lei) signor Ponza tozzo, bruno, dall'aspetto quasi truce, tutto vestito di nero, capelli neri, fitti, fronte bassa, grossi baffi neri; è l'oppositore della signora Frola agli occhi de