Abete: caratteristiche e tipologie

Appunto inviato da jessicaj
/5

Caratteristiche e tipi di abete: ricerca (1 pagine formato doc)

ABETE CARATTERISTICHE

Abete. Abete bianco. E' una pianta molto antica, presente sulla terra già cinquantacinque milioni di anni fa e assai longeva (può raggiungere anche gli 800 anni d'età).

Ha portamento maestoso e forma slanciata e conica (raggiunge i 50 m d'altezza), ma la chioma è meno folta di quella dell'abete rosso e lascia perciò al sottobosco maggiore possibilità di espandersi. I rami sono quasi orizzontali, con le cime rivolte in su. La corteccia del tronco è grigio bruno chiaro, le gemme sono prive di resina, i rametti che portano gli aghi sono rivestiti di peli corti e radi, e i coni (le "pigne"), lunghi 10-18 cm, anzichè essere penduli sono rivolti verso l'alto come candelabri. I coni, inoltre, non cadono, ma restano sul ramo dove si sgretolano squama per squama.
Gli aghi, che persistono sulla pianta anche una decina d'anni, sono piatti, di color verde scuro sopra e argentei sotto. Il suo legno giallo chiaro è robusto e molto leggero, quasi senza resina.

Legno: caratteristiche e classificazione

ABETE FOGLIE

Dalle sue foglie e dal legno si distilla l'esenza di trementina, usata in medicina per distorsioni e contusioni.
Molte delle grandi foreste pure di abete bianco che si incontrano oggi non sono spontanee, ma sono state piantate dall'uomo. Sugli Appennini, infatti, l'abete bianco cresce insieme al faggio, alle quote più basse di diffusione di quest'albero. Oggi ne sopravvivono solo pochi esemplari sul monte Cimone, sull'Amiata, sul Gran Sasso, sui monti della Laga e in Calabria sul Pollino e in Aspromonte. Nell'antichità era invece diffusissimo, come ci ricordano molti scrittori latini, tra cui Virgilio.
A determinarne la scomparsa è stata la mano dell'uomo. I lunghi tronchi dell'abete bianco sono stati ricercati per secoli per le grandi costruzioni edili e per farne alberi per le navi. Ma anche il faggio, albero molto competitivo nei confronti dell'abete, ne ha definitivamente preso il posto quasi ovunque. In condizioni naturali, l'abete bianco occupa la fascia altitudinale tra i 700 e i 1200 metri in Liguria, ma procedendo verso sud, addentrandosi nel clima mediterraneo, sale più in alto (in Calabria vive tra i 1000 e i 1700 metri).

Il legno e le sue caratteristiche, appunti

ABETE CARATTERISTICHE TECNICHE

Abete rosso. Le più grandi e suggestive abetine delle Alpi, tra gli 800 e i 1800 metri di altitudine, sono costituite quasi esclsivamente da abeti rossi. Conosciuto anche come peccio, l'abete rosso è notissimo anche molto lontano dal suo ambiente abituale perchè altro non è che l'albero di Natale, erede di una tradizione antichissima dei popoli scandinavi, legata al ritorno della luce dopo il solstizio d'inverno. La chioma, con notevole capacità di ombreggiamento, è a forma di cono, con rami principali poco inclinati, da cui si dipartono rami secondari penduli. Ma il portamento di quest'albero può variare a seconda della latitudine e della quota alla quale vive: gli individui isolati hanno in genere una chioma espansa, mentre nelle vallate alpine invece, dove forma foreste densissime, è tipicamente colonnare e molti esemplari possono raggiungere i 30 m di altezza. Il sottobosco è quasi assente a causa della densità delle chiome, e quando questi boschi si sviluppano su suoli superficiali molto pendenti possono costituire un pericolo: l'abete rosso diventa un albero pesante ma con apparato radicale poco profondo, e non dà quindi nessun contributo alla stabilità della montagna.

Tutto sulla natura