L'albero del pesco

Appunto inviato da superfoglia
/5

Ricerca sul pesco, utile e varia. In pratica tutto quello che dovete sapere su pesco. (0 pagine formato doc)

IL PESCO IL PESCO GENERALITÀ Il pesco proviene dalla Cina, in Italia è diffuso su 113.000 ha, con una produzione di 1,7 milioni di t, così suddivise: PESCHE 67.000 ha, produzione 1.000.000 t; NETTARINE 35.000 ha, produzione 500.000 t; PERCOCHE 11.000 ha, produzione 200.000 t; In Emilia, Campania, Piemonte è + diffuso.
Produzione media a ettaro 15t. Resiste meno del melo, nel Sud abbiamo cultivar precoci (luglio per la raccolta), mentre nel Nord, cultivar a media maturazione oppure tardive. Per i consumi italiani, 50kg a testa all'anno di pesche, contro 5kg di nettarine. Le percoche sono impiegate nell'industria alimentare per fare sciroppati, marmellate, succhi di frutta, ecc.
insieme alle pesche non idonee al consumo fresco. Attualmente in Italia c'è un'eccedenza di produzione dal 10 al 20%. BOTANICA Genere Prunus, chiamato anche Amygdalus oppure Persica (Persica vulgaris ? pesco comune - Persica laevis ? nettarine o pesche noci). L'altezza della pianta senza potatura raggiunge i 5m, i rami risultano rosastri nella parte esposta al sole. Le gemme che porteranno le foglie si chiamano gemme a legno (sono di forma conica, leggermente appuntita). Le gemme per i frutti si chiamano gemme a fiore (leggermente tondeggianti). Spesso abbiamo 2 gemme a fiore laterali e una gemma a legno centrale. FORMAZIONI FRUTTIFERE =Abbiamo dei rami misti(con gemme a fiore e a legno) con gemma distale a legno. BRINDILLO =Ramo corto, con le gemme a fiore laterali e la gemma a legno terminale. DARDO =è lungo pochi centimetri è presenta una corona di gemme a fiore con al centro la gemma a legno. FOGLIE =le foglie hanno la forma lanceolata di colore verde sulla parte superiore e grigio nell'inferiore. La lamina risulta liscia e il margine seghettato alla base del picciolo abbiamo delle piccole glandole. FIORI =o solitari oppure a piccoli gruppetti e precedono le foglie, sono di tipo rosaceo oppure campanulacei. I petali sono abbastanza grandi e aperti. Il colore è rosa, il calice presenta 5 sepali ed è infero (cade dopo la fecondazione), la corolla ha 5 petali rosa, stami da 20 - 30 di colore rosso, presenta 2 ovuli, ma dopo la fecondazione si avrà un solo seme per il frutto. Abbiamo inoltre numerose ghiandole nettarifere. IL FRUTTO =è una drupa, di forma tondeggiante, divisa in 2 valve (parti), la buccia è tormentosa, nelle nettarine è glabra. È presente una cavità penducolare e talvolta 1 protuberanza detta umbone. La polpa o mesocarpo è gialla o bianca; se è bianca ha delle venature rosse. Questa polpa è + aderente al nocciolo. L'endocarpo chiamato nocciolo è legnoso e contiene un seme amaro per la presenza di una sostanza chiamata amilgarina. IMPOLLINAZIONE E FECONDAZIONE Il pesco è autofertile eccetto alcune cultivar. L'antesi (fioritura) avviene dopo il 15 marzo e dura 10 giorni circa. L'impollinazione è entomofila. CULTIVAR Negli ultimi 30 anni un'evoluzione che ha portato, dove gli obbiettivi erano in media cultivar a pasta gialla e l'essere resistenti al trasporto