Aspetti amministrativi del turismo

Appunto inviato da sarah81
/5

Appunti sulle amministrazioni del turismo, la situazione amministrativa italiana sul turismo, le caratteristiche del mercato turistico e come aprire un'agenzia turistica. (11 pagg., formato owrd) (0 pagine formato doc)

IL TURISMO NELL'ORDINAMENTO STATALE E REGIONALE ITALIANO IL TURISMO NELL'ORDINAMENTO STATALE E REGIONALE ITALIANO IL TURISMO NELL'ORDINAMENTO GIURIDICO Il turismo è l'insieme delle relazioni che si instaurano in conseguenza dello spostamento temporaneoo delle persone.
Il settore turistico, in Italia, è fortemente regolamentato. Le agenzie di viaggio necessitano di licenze regionali. Gli alberghi vengono divisi in categorie previste dalla legge - quadro sul turismo, che è la legge base del settore, e attuate dalle leggi regionali,. Lo stato sociale è lo stato che interviene in attività di interesse collettivo (come l'assistenza sanitaria) che eroga servizi importanti per i cittadini come i trasporti, le case popolari, le biblioteche, che fa in modo che la comunità si sviluppi in modo armonico. La pubblica amministrazione è l'attività con la qiuale lo stato, in modo diretto oattraverso altri enti, persegue i propri obbiettivi.
I poteri dello stato come: Legislativo, cioè di fare le leggi (il Parlamento). Giudiziario, cioè di giudicare chi non rispetta le leggi (la Magistratura). Esecutivo, cioè di amministrare (la Pubblica Amministrazione). COM'è ORGANIZZATA LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE Lo stato può agire direttamente o ttraversi altri enti si parla quindi di amministrazione: Diretta, se è svolta direttamente da orgnai dello stato; Indiretta, se è svolta da enti incaricati dallo stato per determinare funzioni Gli organi dell'amministrazione diretta: Il Presidente della Repubblica; Il Governo; La Corte dei Conti. Gli organi dell'amministrazione: L'amministrazione centtrale è quella che ha luogo nella capitale e si dirmaa in modo diretto in tutta l'Italia. L'amministrazione periferica è quella decentrata territorialmente. Entrambe possono essere dirette o indirette: L'amministrazione diretta centrale è quella incui non c'è né autonomia né decentramento, L'amminstrazione indiretta centrale è quella in cui si realizza autonomia di gestione, ma non il decentramento territoriale; L'amministrazione diretta periferica è quella in cui nonsi ha autonomia di gestione, ma si ha il decentramento territoriale; L'amministrazione indiretta periferica è quella in cui si realizza sia autonomia di gestione sia decentramento territoriale. Gli organi possono essere: Enti autarchici territoriali, quando hanno competenza generale sul territorio in cui operano; Enti non territoriali, quando si occupano a livello locale solo di un numero limitato e preciso di problemi. LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE DIRETTA E' quella svolta direttamente dallo stato, conorgani propri. Può essere: Centrale, se svolta da orgnai che operrano su tutto il territorio dello stato; Periferica, se operata da organi che operano solo una parte del territorio dello stato. LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE DIRETTA CENTRALE È svolta da organi più importanti dello stao: ill presidente del consiglio, il consiglio dei ministri e i ministri. Nel 1993 è stato abolito con un referendum popolare, ilministero del turismo