Aztechi, Maya e Inca

Appunto inviato da raftal
/5

Le principali caratteristiche delle civiltà precolombiane: Aztechi, Maya e Inca (9 pagine formato doc)

ATECHI MAYA E INCA

Aztechi.

Oltre 700 anni fa ,in quello che è oggi il Messico si impose una nuova civiltà, l’ultima prima dell’arrivo degli europei. La fondarono gli Aztechi (una tribù guerriera giunta nella valle del Messico nel XIII secolo) ,i quali avevano ereditato alcuni usi e costumi degli indiani Toltechi e Olmechi che li avevano preceduti nella stessa regione. Nel giro di 200 anni gli Aztechi stabilirono un potente impero con circa 12 milioni di abitanti.
I loro templi sorgevano in cima ad alte piramidi a gradini; vi venivano sacrificati i prigioneri di guerra ,poichè gli Aztechi credevano che il mondo avrebbee avuto fine se il dio della guerra ,Huitzilopochtli, non fosse stato placato con sangue umano. Nel 1519 giunsero in Messico i conquistadores spagnoli guidati da Cortés,i quali uccisero l’ultimo sovrano azteco ,Montezuma II, e distrussero il suo impero.
Tenochtitlàn. La capitale degli Aztechi, chiamata Tenochtitlàn, era una città galleggiante costruita nel lago Texcoco su isolette naturali e artificiali; al centro sorgevano i palazzi e i templi. La terraferma era raggiungibile con strade rialzate e canali. Sullo stesso sito,prosciugato e arido, sorge ora Città del Messico.

Maya, Aztechi e Inca: riassunto

ARTE DEGLI AZTECHI

Arte Azteca. Gli Aztechi fabbricavano gioielli e ornamenti elaborati usando oro, turchesi, giada, perle, conchiglie e piume colorate.

CIVILTA' PRECOLOMBIANE: MAYA

MAYA
La Storia
La storia Maya si divide in tre periodi:
•    Preclassico
•    Classico
•    Postclassico.
IL PERIODO PRECLASSICO
Il periodo preclassico va dal 2000 a.C. al 250 d.C. e segna il passaggio da una vita nomade ad una più stabile. I primi villaggi stabili si formarono vicino al Pacifico. Intorno al 1000 a.C. s'incominciano ad assimilare la scrittura e il calendario olmeco. In quest'epoca le abitazioni erano delle capanne costruite con pietre, canne o tronchi; i Maya vivevano coltivando principalmente mais, meloni, zucche, fagioli e praticando la caccia e la pesca. Con il crescere delle ricchezze e la differenziazione delle attività si verifica la divisione della società in classi. Si forma una casta dominante ed ereditaria e una di sacerdoti dediti ai riti. Alcuni centri iniziano a trasformarsi in città, come ad esempio avviene per Tikal, El Mirador, Cerros e Lamanaia. Nell'ultima fase del periodo preclassico, circa verso l'anno 300 a. C., la società Maya ha già sviluppato la scrittura, il calcolo e il calendario. L'architettura in questo periodo si presenta in monumenti con decorazioni in stucco.

I CONQUISTADORES E LE CIVILTA' PRECOLOMBIANE

IL PERIODO CLASSICO. La fase che va dal 250 all'850 d. C. è definita periodo "classico" ed abbraccia il periodo di massima estensione e di maggior splendore della civiltà Maya. Le città hanno imponenti edifici, disposti intorno a piazze decorate con stele ed altari. La crescita demografica si affianca allo sviluppo dell'agricoltura e del commercio, ma si susseguono varie guerre per la supremazia fra le città. Nel VI secolo per cause sconosciute si verifica un declino della città. Quando la civiltà riprende, la popolazione cresce, le attività si intensificano e costruiscono molti monumenti e, si moltiplicano le lotte per il controllo delle città. Nel tardo periodo classico alcune città diventano capitali di veri regni regionali, a capo di altre città minori. Tra le città capitali ricordiamo Tikal, Petén, Calakmul, Copàn e Palenque.