Il catasto

Appunto inviato da skiz
/5

Il catasto italiano, operazioni catastali(formato word pg 2) (0 pagine formato doc)

ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE GEOMETRI M.”BARATTA” IL CATASTO ITALIANO Il Catasto terreni e il Catasto fabbricati costituiscono oggi l'inventario generale dei beni immobiliari esistenti nel territorio dello Stato Italiano.
Esistono diversi tipi di catasto, che possono essere distinti secondo due criteri fondamentali. A seconda se sia stato effettuato o meno un rilievo topografico si hanno: Catasti descrittivi, quando i beni immobiliari sono semplicemente descritti e manca il loro rilevamento topografico; Catasti geometrici, quando i beni sono rappresentati in una mappa ottenuta in base ad un rilievo topografico; tra questi il più importante è il Catasto geometrico particellare, in cui si ha la rilevazione delle singole particelle. La particella catastale è una porzione continua ed uniforme di terreno o di fabbricato situata in un determinato Comune censuario, appartenente allo stesso possessore ed avente una data qualità di coltura e classe di merito, o comunque una determinata destinazione economica.
A seconda se siano in grado o meno di certificare l'effettiva proprietà dei beni iscritti, si hanno: Catasti probatori, quando forniscono la prova giuridica della proprietà; Catasti non probatori, quando non forniscono la prova giuridica della proprietà. Il Catasto terreni Italiano è di tipo geometrico, particellare, non probatorio, per qualità, classi e tariffe: i terreni sono distinti in unità omogenee per possesso, per qualità di coltura e per classe di produttività, e ad ogni qualità e classe sono attribuiti redditi imponibili medi ordinari unitari (tariffe). -OPERAZIONI CATASTALI L'impianto e il funzionamento del catasto passano attraverso le fasi indicate dal seguente schema: 1. Formazione A) operazioni topografiche a) operazioni preliminari - delimitazione - terminazione b) operazioni di rilevamento - rilievo su terreno - disegno della mappa - calcolo delle aree B) operazioni estimative a) qualificazione b) classificazione c) classamento d) formazione delle tariffe 2. Pubblicazione Al termine della fase di formazione, la Direzione generale del Catasto ha disposto la pubblicazione all'albo di ogni comune, per 60 giorni prorogabili ad altri 60, dei seguenti atti: mappa, tavola censuaria provvisoria, estratti partitari, quadro generale delle qualità e classi, schedine di collegamento. Attivazione L'attivazione consiste nel rendere operante il Catasto. Dopo aver corretto gli eventuali errori, ed aver apportato le eventuali variazioni, sono preparati in duplice copia, gli atti fondamentali che attualmente sono: mappa particellare; tavola censuaria; registro delle partite; prontuario dei numeri da mappa; schedario dei possessori. Questi atti fondamentali forniscono informazioni di natura grafica, numerica e descrittiva. 4. Conservazione E' l'insieme delle operazioni aventi per scopo l'aggiornamento dei documenti catastali sia per le variazioni riguardanti i possessori ( variazioni soggettive ), sia per le variazioni che avvengono nello