Determinazione dell’acidita totale del vino

Appunto inviato da polilore
/5

L'appunto riguarda la descrizione di un esperimento volto alla determinazione dell’acidita totale del vino tramite titolazione acido/base. (file.doc, 2 pag) (0 pagine formato doc)

DETERMINAZIONE DELL'ACIDITATOTALE DEL VINO TRAMITE TITOLAZIONE ACIDO/BASE Determinazione dell'acidita totale del vino tramite titolazione acido/base.
RICHIAMI TEORICI: L'acidità totae del vino è espressa dai grammi di acido tartarico contenuti in un litro di vino. Per calcolare l' acidità totale del vino si usa la formula 75N/1000 x n x 1000/25, dove: 75 : è il peso equivalente dell' acido tartarico N : è la Normalità dell' Idrossido di Sodio(NaOH) n : sono i ml di titolante messi nella soluzione per ottenere il viraggio 25 : sono i ml di vino prelevati. Per facilitare il conto si può usare la formula: n x 0,75,dove : n : sono i ml di titolante 0,75 è il fattore di correzione.
La Normalità di una sostanza è data dal numero di equivalenti (n° eq.) in un litro di soluzione.Il n° eq. è dato dai grammi (g) diviso (/) il peso equivalente (p.eq). Il p.eq è dato dal peso molecolare ( p.mol) diviso il numero di cariche che la sostanza di cui si deve calcolare il p.eq. può scambiare(e-o p+). La titolazione acido/base è un metodo di analisi in cui si introducono in una soluzione acida o basica colorata ,per la presenza di determinati indicatori cromatici, ioni negativi o positivi fino a quando non si raggiunge un punto di viraggio,in cui il colore della soluzione cambia e la nuova colorazione permane per almeno 20 secondi. Al punto di viraggio il n°eq acidi è uguale a quello degli equivalenti basici. STRUMENTI e MATERIALI USATI: BURETTA; BECKER; PIPETTA a doppio tratto da 25 ml ; IDROSSIDO di SODIO (NaOH) N/4 , 0,25 N ; BLU di BROMOTIMOLO; AGITATORE ELETTRICO; METODOLOGIA: Per prima cosa si AVVINA la pipetta, ossia si introduce il vino nello strumento e si fa in modo di lambire tutte le pareti con il liquido.Poi si elimina il vino dalla pipetta, e se ne prelevano 25 ml ,si mettono nel becker.Si pone il becker sull'agitatore,vi si introduce l'ancoretta,che grazie ad un magnete rotante ,girerà su se stessa,mescolando la soluzione. Si aggiunge l'indicatore “blu di bromotimolo”,che colorerà il vino di giallo/rosso.Per il vino rosso non importa mettere l'indicatore,perchè ha gli “antociani”ossia indicatori interni.A questo punto si inizia la titolazione vera e propria;si accende l'agitatore,e ,dopo aver azzerato la buretta,si fa cadere goccia a goccia l'idrossido di sodio,facendo ben attenzione che le gocce non si fermino nelle pareti del becker,o che la soluzione non schizzi sempre sulle pareti del becker. Ad un certo punto la soluzione comincerà a cambiare colore tutte le volte che cadranno le gocce da NaOH.Quando il cambiamento di colore persisterà per circa 20 secondi,si smette di mettere l' idrossido di sodio.A questo punto,dopo aver spento l'agitatore,si osserva la buretta,controllando la quantità di NaOH messa,facendo ben attenzione al menisco.Poi applicando la formula sopracitata si Trova il valore dell'acidità totale del vino analizzato. CALCOLI: Analizzando i tre campioni di vino 1,2,3 siamo pervenuti ai seguenti risultati: 75