Egitto: geografia e storia

Appunto inviato da simoturtle
/5

Ricerca di geografia sull'Egitto: territorio, confini, popolazione, città, economia, trasporti, condizioni di vita e storia della civiltà egizia (4 pagine formato doc)

EGITTO: CONFINI E LINGUA

Egitto.

Dati generali: L'Egitto confina a nord con il Mar Mediterraneo, a sud con il Sudan, ad est con l'Israele e il Mar Rosso e a ovest con la Libia. Dal 1955 l'Egitto è una repubblica democratica presidenziale. Il capo dello stato, eletto con suffragio universale e diretto, dura in carica 6 anni.
La lingua ufficiale è l'arabo anche se nel commmercio vengono usati il francese e l'inglese. Il 93 % della popolazione è musulmana di riti diversi, l'islamismo è la religione dello Stato mentre il 5,8 % della popolazione professa il cristianesimo. La moneta ufficiale è la lira egiziana che vale circa 456,5 lire. Sul piano internazionale l'Egitto è membro della lega Araba dal 1945, dell'ONU e dell'OUA dal 1963. Lo stato ha una superficie di 1.001.449 km2.

Egitto: tesina di geografia

EGITTO: TERRITORIO

Territorio. Il territorio è prevalentemente desertico; l'Egitto si distingue in tre aree desertiche: la fertile zona del Delta, la valle del Nilo e le regioni desertiche. Tradizionalmente chiamate Alto, Medio e Basso Egitto. Il monte più elevato è il monte Katrina alto 2642m mentre lungo il Nilo e ad set si estendono varie colline e rilievi. La valle del Nilo è il territorio abitato e coltivato e comprende la Nubia, l'alto Egitto e il basso Egitto fino al mare. Il Delta è una delle regioni più fertili del mondo; la pianura principale è una depressione chiamata Qattara.
Le coste sono poco frastagliate tranne nel Golfo di Suez che sono molto frastagliate. L'Egitto non ha corsi d'acqua perenni all'infuori del Nilo, che scorre per oltre 1500 km. La sua grande caratteristica sono le piene periodiche, causate dalle piogge primaverili ed estive dell'Etiopia. Le piene sono regolari ma talvolta si hanno anni eccezionali di crescita eccessiva o manchevole per cui lungo il fiume sono sparsi dei nilometri; il Nilo sfocia nel Mar Mediterraneo. I laghi più importanti sono di acque salmastre e sono: Mariut, Edku, Borolos, Menzaleh e Qarun ricco di pesci. L'Egitto ha tre deserti: il deserto libico, il deserto arabico e la penisola del Sinai. Il deserto libico si estende ad ovest del Nilo e ha molte depressioni poste a diversa profondità; ad ovest il deserto è
sabbioso mentre ad est è roccioso, la sua parte meridionale è povera di acqua. Il deserto arabico si estende tra il Nilo e il Mar Rosso ed ha una serie di rilievi montuosi che corrono a breve distanza dalla costa del Mar Rosso. Questa costa caldissima è caratterizzata da costruzioni coralline mentre nella parte occidentale cisono molte vallate. La penisola del Sinai, tra i golfi di Suez ed Aqaba, comprende due grandi fossati tettonici che le danno una forma triangolare. Tutta la parte meridionale è un massiccio cristallino, inciso da corsi d'acqua. Il clima dell'Egitto ha caratteri desertici, mitigati solo sulla costa mediterranea anche se complessivamente è caldo-secco...

Riassunto di geografia sull'Egitto

EGITTO: ECONOMIA

Economia. La popolazione è prevalentemente addetta all'agricoltura (ben il 60 % della pop.). L'agricoltura ha una rilevantissima importanza ed è condizionata dall'irrigazione ottenuta mediante sbarramenti; permette 2 o 3 raccolti l'anno e negli ultimi anni ha avuto un notevole incremento. I prodotti principali agricoli sono: cotone grezzo, mais, miglio, canna da zucchero e riso. L'allevamento è inadeguato alle necessità del paese...