Il frigorifero

Appunto inviato da
/5

Com'è costruito, come funziona (formato word pg 2) (0 pagine formato doc)

COME FUNZIONA UN IMPIANTO FRIGORIGERO COM' E' COSTRUITO IL FRIGORIFERO STATICO: Generalizzando, si può affermare che i frigoriferi sono divisi in due grandi classi: statici e ventilati.
I frigoriferi statici, sono definiti così, perchè la trasmissione del freddo nei vani dove sono posti gli evaporatori o celle, avviene per irradiamento naturale, cioè senza l'ausilio di ventilatori atti a muovere l'aria. A seconda di come è progettato il mobile dell'apparecchio, si hanno i frigoriferi ad una porta, nei quali vi è solo un vano frigorifero e spesso una cella carne a due stelle al suo interno, i frigoriferi doppia porta, nei quali si ha un vano congelatore a tre o quattro stelle in alto, ed un vano frigorifero in basso, e i frigoriferi combinati, nei quali si ha il vano frigorifero in alto, ed il vano congelatore a tre o quattro stelle, in basso. Gli apparecchi combinati possono essere ad uno o due compressori.
In quest'ultimo caso si hanno praticamente due circuiti refrigeranti completamente distinti ed indipendenti, contenuti da un unico mobile. Le stelle identificano la temperatura che è in grado di raggiungere e mantenere la cella carne o il congelatore. Cosi, nel caso di vano a due stelle, si ha una temperatura più fredda di -12 gradi centigradi, nel caso di vano a tre stelle si ha una temperatura di -18 gradi centigradi, e nel caso di vano a quattro stelle, si ha una temperatura più fredda di -24 gradi centigradi. Queste temperature possono essere le massime performances raggiungibili dall'apparecchio, o possono essere temperature superabili. Difatti nel vano congelatore di un combinato a due compressori, si raggiungono tranquillamente, a seconda dell'impostazione del relativo termostato, e/o di altri controlli, temperature più fredde di -24 gradi centigradi. Il mobile dell'apparecchio è la struttura che supporta la disposizione di tutti gli organi e i circuiti necessari al funzionamento, ed al suo interno, come si è detto, sono ricavati i vani per il contenimento dei cibi da conservare o congelare, all'interno dei quali, vi sono i rispettivi evaporatori che producono il freddo. I vani sono chiusi da porte dotate di guarnizioni magnetiche atte a sigillare il più possibile i vani stessi, onde permettere al freddo di disperdersi il meno possibile, ed impedire all'aria ambiente, calda, di entrare dentro ad essi. Tra le pareti esterne ed interne del mobile, e all'interno delle porte, vi è una schiumata di materiale coibentante, atto anch'esso a contenere il più possibile il freddo esistente all'interno dell'apparecchio. Più le pareti di porte e mobile sono spesse e coibentate, maggiore sarà la capacità da parte del frigorifero, di mantenere le temperature raggiunte, con positivi risvolti riguardo ai consumi energetici, ai tempi di funzionamento del compressore ecc. Nella parte interna della porta, vi è la controporta, alla quale sono fissati, nel caso dello scomparto frigo, i balconcini per il posizionamento delle bottiglie, e i contenitori di uti