Hong Kong: geografia, territorio, clima e storia

Appunto inviato da flaca85
/5

Ricerca su Hong Kong: territorio, clima, fuso orario, storia, popolazione, religione, lingua, valuta, economia, città principali e vie di comunicazione (6 pagine formato doc)

HONG KONG GEOGRAFIA

Hong Kong.

Hong Kong è una regione amministrativa speciale della Repubblica Popolare Cinese e comprende l’isola omonima, la penisola di Kowloon ed i Nuovi Territori, costituiti da un’ampia sezione di terraferma e da circa 200 isole (la più vasta è l’isola Lantau).
Il capoluogo di Hong Kong è Victoria.

Repubblica popolare cinese e Mao Tse Tung

HONG KONG TERRITORIO E CLIMA

Territorio. Hong Kong si trova in Asia orientale e confina con la Repubblica Popolare Cinese e con il mar Cinese Meridionale.


Il territorio è prevalentemente collinare: i rilievi maggiori sono il Tai Mo Shan (957 m.), nei Nuovi Territori, ed il picco Lantau (934 m.), sull’isola omonima. La maggior parte delle pianure è stata sottratta al mare.
Clima. Hong Kong ha un clima subtropicale con 4 stagioni:
•    la stagione secca e soleggiata (da ottobre a dicembre)
•    la stagione moderatamente fredda (da gennaio a marzo)
•    la stagione temperata (da marzo a maggio)
•    la stagione calda ed umida (da giugno a settembre)
La temperatura media annuale è di 24 o C. La media annua delle precipitazioni supera i 2000 mm.
Fuso orario: 7 ore rispetto all’Italia (6 quando in Italia vige l’ora legale).

HONG KONG STORIA

Storia. La storia di Hong Kong è molto legata alla storia della Repubblica Popolare Cinese e della Gran Bretagna poiché Hong Kong confina appunto con la Repubblica Popolare Cinese ed  è però un ex colonia britannica.
La Gran Bretagna utilizzò l’isola per la prima volta come base navale durante la prima guerra dell’oppio contro la Cina (1839). Al termine delle ostilità, la Cina cedette definitivamente Hong Kong agli inglesi con il trattato di Nanchino. Nel 1863 a seguito della seconda guerra dell’oppio, la Cina cedette alla Gran Bretagna anche la penisola di Kowloon e l’isola Stonecutters e nel 1898 gli inglesi ottennero anche i Nuovi Territori in affitto per 99 anni.
Nel 1912 in Cina venne instaurata la Repubblica Popolare Cinese e fra il 1925 ed il 1927 quest’ultima negò alla Gran Bretagna l’accesso a tutti i porti della Cina meridionale .
Nel 1937 però la Repubblica Popolare Cinese fu costretta a chiedere aiuti militari alla Gran Bretagna in quanto era stata invasa dai giapponesi. Gli inglesi non negarono l’aiuto ai cinesi e così le relazioni diplomatiche fra le due potenze si fecero meno tese.
Con lo scoppio della seconda guerra mondiale, nel settembre del 1939, i giapponesi iniziarono a bombardare Hong Kong in quanto si era schierata con la Repubblica Popolare Cinese. Nel 1941 i giapponesi s’impadronirono di Hong Kong, ma nel 1945 quest’ultimo tornò al Regno Unito.
Tra il 1950 ed il 1960 l’attività commerciale di Hong Kong declinò e grazie alla manodopera cinese ed al denaro avvenne il boom economico. Hong Kong divenne così una delle regioni più ricche e produttive dell’Asia. La seconda metà del XX o secolo fu dunque per Hong Kong un periodo di grande sviluppo economico ed inoltre anche politico in quanto gli inglesi ed i cinesi giunsero ad accordi politici importanti al punto da segnare l’attuale ordinamento politico dell’ex colonia.