Imposta sull’incremento di valore degli immobili

Appunto inviato da polstrade
/5

Ricerca sulla storia dell'Imposta sull’incremento di valore degli immobili (INVIM). (file.doc, 2 pag) (0 pagine formato doc)

INVIM INVIM Imposta sull'incremento di valore degli immobili (D.P.R.27\10\1997 n°643) E' stata istituita dall'1-1-1973 dal D.P.R.643\72 e viene soppressa dal1-1-2003 Presupposto: l'INVIM è dovuta in caso di : a) vendita a titolo oneroso, usucapione o acquisto a titolo gratuito.
b) decorso un decennio (INVIM decennale) di proprietà o di enfitesi da parte di : società di ogni tipo e oggetto enti pubblici e privati società ed enti di ogni tipo ,con o senza persone giuridiche non residenti nel territorio dello stato APPLICAZIONE DELL'INVIM dal 1-1-1993 L'articolo 17 comma 4 e 7 della legge 504\1992 istitutivo del ICI prevede che non maturi incremento di valore soggetto da INVIM e che la stessa si applichi dal 1-1-1993 nel caso in cui si verifichino i presupposti (trasferimento oppure decorso del decennio per società ed enti di ogni tipo) fino all'1-1-2003, ma limitatamente alla base imponibile (valore) maturata fino al 31-12-1992 con aliquota vigente a tale data. Dall'1-1-2003 l'INVIM sarà soppressa .
FUNZIONAMENTO E IMPONIBILE Si applica con aliquote progressive agli scaglioni del incremento del valore imponibile pari alla differenza del valore iniziale di acquisto riconosciuto fiscalmente ( o il valore fiscalmente accertato per l'ultima tassazione decennale precedente)ed il valore corrente (reale) all'atto del trasferimento o del decorso del decennio. Per le cessioni successive 1-1-1993 il valore finale di riferimento è quello al 31-12-1192. Da tale incremento si deducono determinate spese e si ottiene così la base imponibile su cui si calcola l'imosta SOGGETTI PASSIVI: L'INVIM sui trasferimenti è dovuto dal venditore di un bene immobile ( o di un diritto reale di godimento) oppure da chi lo riceve a titolo gratuito o per usucapione. L'INVIM decennale è dovuta dalle società e dagli enti titolari della proprietà, della nuda proprietà o del enfitesi di un bene immobile al compimento del decorso dell'acquisto o precedente tassazione. N.B. l'INVIM è stata anticipata due volte con riferimento con la data 1-1-1983 e del 31-10-1991. INTRASFERIBILITA' DELL'INVIM: è nullo il patto diretto o trasferire ad altri soggetti (es. all' acquirente) l' onere dell'imposta NOTAI: a seguito di atto pubblico o scritture privata autenticata, sono obbligati a presentare la dichiarazione INVIM versare la relativa imposta principale e l'eventuale sanzione amministrativa. Hanno poi diritto di farsi rimborsare dai soggetti allegati. MOMENTO IMPOSITIVO: l'imposta si applica a ( al momento del trasferimento del diritto di proprietà (vendita) o del diritto reale di godimento (usufrutto ecc…) b) Al momento della successione (per le successioni a partire dal 29-03-1997 l'INVIM è soppressa per le successioni per le quali il termine di prevenzione delle dichiarazioni scade dopo il 31-12-2000 l'INVIM non si applica alle donazioni fatte a decorrere dall'1-1-2001). C) Al compimento del decennio della data d'acquisto dell'immobile e di ogni successivo decennio di ininterrotto po