L'inquinamento atmosferico: riassunto

Appunto inviato da 6pastorale
/5

L'inquinamento atmosferico: riassunto e riferimento alla situazione del lago d'Orta (caso Bemberg) (7 pagine formato doc)

L'INQUINAMENTO ATMOSFERICO: RIASSUNTO

L’inquinamento atmosferico.

L’atmosfera, la fascia di gas che circonda la Terra, è composta, nella sua parte più bassa (troposfera) di azoto (78%), ossigeno (21%), vapore acqueo (0/4%), anidride carbonica ( 0,03%) e altri gas.
Se questa composizione venisse alterata, a causa dell’immissione  nell’atmosfera da parte dell’uomo di gas nocivi ad essa, si potrebbero verificare gravi danni per il pianeta, che si vedrebbe privato della sua principale protezione; questi danni potrebbero interessare non solo l’ambiente, ma, nella maggior parte dei casi anche l’uomo e gli esseri viventi.
Le principali fonti di inquinamento sono:
- i bruciatori degli impianti e delle centrali termoelettriche e di riscaldamento;
- i motori a combustione dei mezzi di trasporto;
- le lavorazioni dei processi industriali.

Tesina sull'inquinamento e definizione


INQUINAMENTO: RIASSUNTO BREVE

I più rilevanti danni causati dall’inquinamento atmosferico sono:
l’aumento dell’effetto serra
le piogge acide
la diminuzione della fascia di ozono
Quando nell’aria delle città sono presenti polveri e gas in grandi quantità, si crea lo SMOG: una densa nebbia di aria inquinata che, come successe a Londra nel 1952, può anche impedire di vedere a pochi metri di distanza.
COSA C’È NELL’ARIA INQUINATA
I principali responsabili dell’inquinamento atmosferico sono le polveri ed altri gas dannosi.

Le polveri, che vengono prodotte in una quantità che si aggira attorno alle 500 tonnellate annue, sono il prodotto della mancata combustione di combustibili fossili, come petrolio e carbone.

L'inquinamento ambientale: tema svolto


CONSEGUENZE DELL'INQUINAMENTO DELL'ARIA

ANIDRIDE CARBONICA (CO2). Viene prodotta mediante i processi di combustione. Non è tossica ma se accumulata nell’atmosfera, può diventare pericolosa.
OSSIDO DI CARBONIO (CO)
    È il prodotto della combustione del carbonio in carenza di ossigeno. Viene prodotto principalmente dalle automobili ed è uno dei componenti dell’inquinamento cittadino. È pericoloso per l’uomo e può provocare disturbi sanguigni.
ANIDRIDE SOLFOROSA (SO2)
    È prodotta dalla combustione di sostanze che contengono zolfo (come petrolio e carbone); a contatto con l’acqua forma l’acido solforico che, oltre ad essere nocivo per gli esseri viventi, danneggia anche il patrimonio culturale: un triste esempio è il duomo di Milano, costituito di marmo, che si sta letteralmente sciogliendo.