Leggi di Mendel: spiegazione semplice

Appunto inviato da biusy
/5

Le 3 leggi di Mendel: spiegazione semplice di biologia sull'argomento (12 pagine formato doc)

LEGGI DI MENDEL SPIEGAZIONE SEMPLICE

MODULO: La riproduzione e la trasmissione dei caratteri.


Il modulo si articolerà nelle seguenti UD:
- UD sulla riproduzione delle cellule procariotiche ed eucaristiche e la mitosi;
- UD sulla meiosi e sulla riproduzione sessuata;
All’interno di questo modulo tratterò l’U. D. relativa alle leggi di Mendel. Questa U.D. è rivolta ad una II classe dell’ITN di P. S.
Stefano nel mese di Gennaio (alla fine del primo quadrimestre) e si articolerà in 6 ore di lezione, in due settimane.

Leggi di Mendel: spiegazione semplice

LEGGI DI MENDEL SEMPLIFICATE

PREREQUISITI
Prima di affrontare questa U. D. la classe deve essere in possesso dei seguenti prerequisiti:
- conoscere la matematica come un indispensabile strumento per la gene-tica, in particolare la probabilità e la statistica;
- conoscere le strutture dell’informazione biologica, la struttura e la fun-zione delle proteine, degli acidi nucleici, i cromosomi e i geni, le mutazioni;
- conoscere il ciclo cellulare e la duplicazione del D.N.A.;
- conoscere la mitosi e la meiosi;
- conoscere la riproduzione asessuata e sessuata;
- conoscere la divisione cellulare nei procarioti e negli eucarioti;
- conoscere gli organi riproduttori dei vegetali;
- conoscere i vari tipi d’impollinazione.

Le 3 leggi di Mendel: spiegazione semplice

LE 3 LEGGI DI MENDEL

OBIETTIVI SPECIFICI DELL’U. D.
Alla fine di questa U.D. l’alunno deve essere in grado di avere le seguenti:
CONOSCENZE
-descrivere il metodo sperimentale utilizzato da Mendel;
-enunciare le tre leggi di Mendel;
-descrivere un quadrato di Punnet;
-saper spiegare e descrivere un testcross;
-definire i seguenti termini: gene, generazione P, generazione F1 e F2, dominante, recessivo, allele, omozigote (puro), eterozigote (ibrido), fenotipo e genotipo;
-conoscere il concetto di dominanza completa, codominanza, dominanza in-completa, linkage, crossino over, epistasi, pleiotropia;
-conoscere il concetto di eredità legata al sesso e le malattie legate ad esso.
COMPETENZE:
-essere in grado di usare il linguaggio specifico della disciplina;
-acquisire un metodo scientifico;
-capire l’importanza che riveste nel mondo dei viventi la conoscenza della trasmissione dei caratteri ereditari da una generazione ad un’altra;
-capire il ruolo che ha avuto la genetica classica con Mendel per arrivare allo studio della genetica più moderna con la scoperta della molecola del D.N.A.;
-capire inoltre l’importanza che può avere in campo medico la conoscenza del meccanismo di tale trasmissione per la prevenzione ed eventuale cura delle malattie genetiche;
- saper impostare e risolvere semplici problemi di genetica.

Gregor Mendel: biografia e la genetica

2 LEGGE DI MENDEL

CAPACITA’:
- elaborative
- logiche;
- critiche,
- di approfondimento autonomo;
- di valutazione e autovalutazione.
CONTENUTI:Leggi di Mendel
-I, II, III legge di Mendel;
-interpretazione cromosomica delle leggi di Mendel;
-casi particolari di ereditarietà;
-problemi legati alla genetica (per es. eredità e malattie legate al sesso).
SEQUENZA TEMPORALE dello svolgimento dell’U.D.
Essa si attuerà nel mese di gennaio per un complessivo numero di ore 6, in 2 settimane.