Il miele

Appunto inviato da
/5

Ricerca esauriente:cos'è il miele,altre notizie,il miele come cibo degli dei,ricette.(formato word 7 pg) (0 pagine formato doc)

Polinelli Marcella Polinelli Marcella Cos'è il miele.
Il Miele è una soluzione zuccherina, spessa e dolcissima, prodotta da alcune specie d'apolide per nutrire le loro larve e come riserva di cibo per la sopravvivenza durante l'inverno. Il nettare dei fiori è prelevato dalle api operaie ed è trasformato in miele dentro una speciale sacca contenuta nel loro apparato digerente. Viene poi immagazzinato in favi all'interno dell'alveare. Il miele d'api è un elemento importante nella dieta di molti animali, come gli orsi ed i tassi, e dell'uomo. Alcuni tipi di formiche e d'afidi producono una sostanza simile al miele, da elementi presenti nei fiori, nelle essudazioni resinose delle piante o nelle secrezioni dolci d'altri insetti. Vediamo adesso in particolare il miele d'api e da cosa è composto: Il miele d'api è composto di fruttosio, glucosio e acqua in proporzione variabile; contiene, inoltre, alcuni enzimi e oli essenziali.
Il colore e il gusto, dipendono dalla fonte dalla quale è estratto il nettare, e da quanto tempo il miele stesso è stato prodotto. Quello di colore chiaro in genere è più pregiato di quello scuro. Fra i tipi più diffusi in Italia esistono: il miele d'acacia o di robinia, piuttosto liquido, giallo paglierino con sfumature verdi, tipico delle Prealpi, degli Appennini liguri e piemontesi; il miele d'agrumi, tipico di Sicilia, Calabria, Sardegna, spalmabile, ma anche a grana grossa (cristallizzato si presenta bianchissimo), quello d'eucalipto, prodotto nel centro-sud e in Sardegna, liquido, di tonalità ambra chiaro, (lo diventa ancora più con la cristallizzazione), il miele di castagno, diffuso in tutta Italia, dal colore ocra chiaro con sfumature rossastre, e dal sapore molto intenso, con un retrogusto amarognolo. Il miele ha un valore calorico pari a 3307 cal/kg. Assorbe facilmente l'umidità dell'aria ed è pertanto utilizzato come agente umidificante per il tabacco. Stando a temperatura ambiente, il glucosio tende a cristallizzare separandosi da uno strato non cristallizzato di fruttosio sciolto. Prima di essere messo in commercio il miele è riscaldato a 66 ºC, per sciogliere i cristalli eventualmente presenti, e viene quindi versato in contenitori che sono sigillati per prevenire la cristallizzazione. Il miele può essere venduto nel favo originale oppure può essere estratto tramite centrifugazione; in tal caso è denominato “miele centrifugato”. Talvolta nei vasetti di miele liquido è lasciato un pezzetto di favo in sospensione. Altre notizie. l miele è la sostanza alimentare che le api producono partendo dal nettare dei fiori o dalle secrezioni di parti vive di piante, che esse raccolgono, trasformano, combinano con sostanze proprie e depongono nei loro favi. Avvengono numerosi scambi da un'ape all'altra, all'interno dell'alveare, che consentono una graduale maturazione ed arricchimento di enzimi che derivano dalle secrezioni ghiandolari delle api stesse. I componenti principali del miele sono zuccheri, acqua, acidi o