Il neoclassicismo in letteratura: definizione e caratteristiche

Appunto inviato da nappy
/5

Breve introduzione al neoclassicismo in letteratura: definizione e caratteristiche (1 pagine formato doc)

NEOCLASSICISMO LETTERATURA

Il neoclassicismo e le sue forme.

"Che? Lo spettacolo della bellezza basta forse ad addormentare in noi tristi mortali tutti i dolori?" In queste parole proferite da Jacopo Ortis viene espresso in nuce uno dei temi fondamentali del pensiero neoclassico, il tema della bellezza ideale. Il Neoclassicismo ebbe origine nella seconda meta del millesettecento in seguito ad alcune scoperte archeologiche nelle rovine di Ercolano e agli importanti studi sull'arte classica compiuti dal Winckelman. L'antichità classica viene vista come un mondo di bellezza e di serenità, si ambisce a riscoprire nella loro purezza le condizioni storiche originali del mondo greco e latino: fare ciò significa recuperarne la bellezza originaria, non contaminata dall'impeto delle passioni e simbolo di armonia prestabilita.

NEOCLASSICISMO, DEFINIZIONE

Il Neoclassicismo settecentesco si differenzia dai precedenti modelli di classicismo per due motivi.

La prima causa di discontinuità è che il classicismo di questo periodo riconosceva la lontananza e la diversità dei modelli classici antichi rispetto alla società moderna e non intendeva quindi affermare i valori classici come eterni e assoluti, ma solamente farsi guidare da essi, la seconda consiste invece nel fatto che tale movimento si legò a tendenze rivoluzionarie indicando la virtù e la bellezza del mondo classico come modelli per una società razionale, serena, che rendesse reale il senso della lotta illuministica.
Il campo in cui il Neoclassicismo trova la sua più ampia diffusione è quello delle arti figurative, ci si interroga su cosa siano il bello e la bellezza ricercando la condizione concreta della comunicazione artistica. Il bello diviene un canone da seguire nella composizione di ogni opera mentre la bellezza si configura come quell'ideale che ridona pace e armonia agli animi afflitti. Lo stesso Foscolo porrà la bellezza serenatrice come una delle sue illusioni, valori continuamente presenti nell'animo del poeta e capaci di dare senso ad una vita altrimenti senza scopo. Nell'esaltazione della bellezza egli rivela la sua aspirazione all'armonia interiore che ancora non possiede: anche Jacopo, tristemente addolorato e afflitto in seguito alla sua delusione politica, trova conforto e pace, e quasi si dimentica dei suoi problemi, nella visione di Teresa, simbolo della bellezza che acquieta gli spiriti tormentati.

Neoclassicismo e preromanticismo nella letteratura

NEOCLASSICISMO E PREROMANTICISMO

Non dobbiamo dimenticare che contemporaneamente al Neoclassicismo si sviluppano anche il Preromanticismo e la sua esaltazione dell'istintività e della passione violenta, conseguentemente gli esponenti della letteratura di questo periodo risultano influenzati da diversi correnti di pensiero. Tra questi il Foscolo riuscì a compiere nelle sue opere una mirabile sintesi tra ideali neoclassici e preromantici, esaltando la sensibilità umana, ma ponendo la razionalità, la bellezza e l'armonia classici come presupposti per una società migliore