Il problema energetico mondiale, ricerca

Appunto inviato da luca89
/5

Ricerca sul problema energetico mondiale (3 pagine formato doc)

IL PROBLEMA ENERGETICO MONDIALE, RICERCA

Ricerca. Il problema energetico nel contesto internazionale. Il problema energetico non può essere separato dal quadro globale dei processi di trasformazione economica e sociale come si definiscono su scala mondiale.
In questo senso, l'analisi delle implicazioni sociali, politiche ed economiche del problema dell'energia non può prescindere da un contesto più generale, di cui fanno parte integrante il problema demografico, il problema delle risorse agroalimentari, il problema delle materie prima non energetiche, il problema della distribuzione delle risorse e della tecnologia nelle diverse aree geografiche e politiche, nonché i rapporti politico-militari che li condizionano.
Il problema assume inoltre caratteristiche differenziate, a seconda che lo si collochi in uno scenario di pace stabile o meno.

Tema sul problema energetico e ambientale

IL PROBLEMA ENERGETICO NEL MONDO ANCHE IN RAPPORTO ALLA DISTRIBUZIONE DELLE VARIE FORME DI ENERGIA

Il ruolo dell'energia nell'attuale fase di sviluppo è comunque di importanza cruciale e va inquadrato nella prospettiva di un'organizzazione sociale che, a fronte di un continuo incremento demografico, deve prende coscienza della limitatezza delle risorse disponibili (cibo, acqua, materie prime, territorio) e del progressivo deterioramento dell'ecosistema.
La carenza di materie prime energetiche va intesa in senso fisico e economico: la loro disponibilità trova un vincolo fisso, che il consumo cumulativo non può eccedere, e un limite più flessibile posto e dai costi crescenti richiesti per rendere disponibili quote addizionali di materie prime, e dalle trasformazioni dei sistemi produttivi.
Considerazioni anche elementari consentono di rilevare come la disponibilità di nuove risorse richiederà grandi investimenti di capitale ed elevati consumi specifici di energia, in un esso assai stretto fra disponibilità di risorse e consumi energetici necessari per procurarle, esaltando il ruolo della tecnologia e portando a privilegiare i detentori della medesima rispetto ai detentori delle risorse.
D'altra parte appare inevitabile che i consumi di energia siano destinati a crescere, almeno nei prossimi decenni, a causa dell'incremento della popolazione e per il necessario riequilibro dei consumi tra le varie aree geografiche, anche ammesso che nei paesi sviluppati i consumi pro capite restino stazionari.

Le fonti di energia e il problema energetico: appunti

PROBLEMA ENERGETICO E AMBIENTALE

E' opportuno ricordare che il tasso di incremento della domanda di energia, con i modelli di sviluppo oggi prevalenti, è difficilmente riducibile nel breve-medio termine.
I sistemi energetici complessi tendono a conservarsi; le misure di conservazione energetica, laddove sono state seriamente impostate, diventano efficaci in tempi medio-lunghi così come lo sviluppo delle nuove fonti.
Sebbene non vi siano modelli matematici che permettano di avere sicure descrizioni dell'evoluzione temporale dei sistemi energetici in interazioni con altri sistemi, si può affermare che affinché una nuova tecnologia o una nuova fonte di energia occupi una quota di mercato relativo pari al 10% occorrono 30-50 anni ; i tempi di sostituzione dell'energia primaria sono, pertanto, tempi relativamente lunghi e ciò va tenuto presente ogni volta che si fanno previsioni, in particolare per le fonti cosiddette nuove.

.