Ricerca su Roma: capitale d'Italia

Appunto inviato da polstrade
/5

ricerca approfondita sulla capitale d'Italia, Roma (0 pagine formato txt)

Ricerca su Roma: capitale d'Italia - Roma (capitale d'Italia) GeneralitàCittà capitale d'Italia, capol.

della provincia omonima e della regione Lazio; è la più estesa e popolosa dello Stato, centro storico-artistico e culturale di grandissima importanza, capitale della cristianità, in quanto ospita nell'ambito dei suoi limiti amministrativi lo Stato sovrano della Città del Vaticano. Comune di 1287,60 km2 con 2.777.882 abitanti.

Leggi anche Appunti su Roma antica

È situata a 20 m s.m. nel cuore della Campagna Romana, vasta pianura ondulata aperta tra i Monti Sabatini, i Monti Sabini e i Colli Albani, ed è attraversata da NE a SW dal corso del Tevere, che immediatamente a N dell'abitato riceve da sinistra il f.
Aniene. La città, che si è sviluppata in prevalenza sulla sinistra del Tevere, si stende sul fondovalle alluvionale e sulle modeste alture collinari costituite dai lembi residui dell'estremo settore nord-occid. dell'ampio espandimento vulcanico laziale, frazionato dall'erosione del Tevere e dei suoi affluenti in una dozzina di modesti rilievi collinari.

Leggi anche L'espansione di Roma nel mediterraneo

Nel volgere dei secoli questi furono progressivamente spianati e contemporaneamente vennero parzialmente colmate le vallecole e le depressioni che li separavano, per cui non sono ormai quasi più avvertibili, se non nel Campidoglio, nell'Aventino e nel Palatino, le ripide scarpate originarie. La posizione topografica fu favorevole al primo insediamento della città: la presenza, infatti, di tali lembi collinari dalla sommità spianata, che non offrivano quindi ostacoli alle costruzioni edilizie, e dai ripidi versanti, atti alla difesa, e l'agevole passaggio di un fiume navigabile in prossimità di un'isola fluviale, l'Isola Tiberina, furono certamente alcune fra le principali ragioni che condizionarono la scelta dell'ubicazione della città e il suo iniziale sviluppo. Questo fu favorito in seguito dalla situazione geografica assai vantaggiosa per la vicinanza del mare, la navigabilità del Tevere fino alla foce, la vasta pianura circostante e le valli in essa convergenti, che facilitavano la penetrazione verso l'interno della penisola in ogni direzione.

Leggi anche Roma antica e l'espansione

Fino al 1972 la città, secondo la ripartizione ufficiale, è stata suddivisa in 22 rioni, compresi entro la cerchia delle mura aureliane tranne il rione Prati; 35 quartieri, tre dei quali non fanno parte della città vera e propria (quartieri marini di Ostia Ponente, Ostia Levante e Castel Fusano) e 6 suburbi, oltre a 59 zone in cui si ripartiva la sezione dell'Agro Romano compresa nel vasto comune (v. sopra e oltre). Da quella data sono state delimitate 20 circoscrizioni, ai fini del decentramento amministrativo e dei servizi, mentre la precedente ripartizio ne ha conservato un valore toponomastico-statistico.