Interpretazioni di culture

Appunto inviato da turco
/5

Testo universitario per l'esame di Antropologia Culturale con Canevacci. (10 pagine, formato word) (0 pagine formato doc)

Clifford Geertz www.fiaschetto.com Clifford Geertz Interpretazioni di culture PARTE PRIMA 1- Verso una teoria interpretativa della cultura Cultura: reti di significati che l'uomo ha tessuto e nelle quali si trovi impigliato.
L'analisi di queste reti non è una scienza sperimentale in cerca di leggi, ma una scienza interpretativa in cerca di significato. Distinzione tra thin description (descrizione delle azioni eseguite da un dato soggetto) e thick description (descrizione del significato sociale delle stesse azioni). Tra questi due livelli si pone l'oggetto dell'etnografia. L'analisi consiste nella scelta delle strutture di significazione e nella identificazione della loro base sociale e della loro importanza.
La cultura non ha a che fare con le configurazioni psicologiche degli individui. Le norme culturali non sono innate ma vengono apprese. La cultura è pubblica e benché comprenda il mondo delle idee non esiste nella testa di nessuno, benché non sia fisica, non è un'entità occulta. 2 Modi per contestare (sbagliando) questa affermazione: ritenere che la cultura sia un'identità superorganica, pretendere che consista nel grezzo schema degli eventi comportamentali osservabili in una comunità. La cultura non è qualcosa a cui si possono far risalire le cause degli eventi sociali, ma il contesto in cui essi avvengono. La cultura non determina i comportamenti, sono i comportamenti a definire la cultura. Nell'interpretazione antropologica innanzitutto occorre esprimere le descrizioni della cultura di una data comunità nei termini delle interpretazioni che noi immaginiamo la comunità attribuisca al mondo in cui vive (formulazioni orientate verso gli attori). L'etnografo annota il discorso sociale, trasformandolo in un avvenimento fugace, che esiste solo nell'attimo in cui accade. 3 caratteristiche della descrizione etnografica: 1- è interpretativa; 2- quello che interpreta è il flusso del discorso sociale; 3- l'interpretazione consiste nel cercare di preservare il contenuto del discorso fissandolo in termini che ne permettano una rilettura futura. Inoltre è microscopica (interpretazioni ampie da profonde conoscenze di faccende molto piccole). 2 modelli microscopici sbagliati: modello del “microcosmo”: il luogo della ricerca non è l'oggetto della ricerca. L'idea che si possa trovare l'essenza di una civiltà esemplificata in una cittadina è errata; modello dell'”esperimento naturale”: i dati derivati dalle ricerche etnografiche non sono più puri e meno condizionati di quelli ricavati da altri tipi di indagine sociale. Caratteristiche dell'interpretazione culturale che ne rendono lo sviluppo teorico + difficile di altre discipline: Necessità per la teoria di rimanere il + possibile ancorata a terra. Il compito della teoria non è di generalizzare attraverso i casi, ma al loro interno (inferenza clinica); La teoria non è predittiva. Bisogna comunque partire da qualche elemento sicuro. L'analisi culturale è intrinsecamente incompleta