Riassunto del manuale di economia politica

Appunto inviato da nefeli
/5

L'appunto è il riassunto del manuale di Economia Politica, Cozzi-Zamagni (micro e macro) + Visco Signorini, L'economia italiana. (22pg. file.doc) (0 pagine formato doc)

ECONOMIA POLITICA :: DE ECONOMIAE! (Cozzi Zamagni, primi capitoli) » ECONOMIA POLITICA: è la scienza delle decisioni di soggetti razionali che vivono in società volte a suggerire linee di azione migliorative del benessere del consorzio umano.
» MERCATO: sistema dei prezzi relativi che guida l'allocazione delle risorse umane // luogo degli scambi volontari dove si incontrano domanda e offerta di una o più merci o servizi. Caratteristiche: è automatico (opera senza l'intervento diretto/indiretto di qualcuno); è invisibile (nessuno dei soggetti è consapevole dell'esito finale del suo agire); è anonimo (c'è una pluralità di soggetti economici, con diversità di vedute/scelte). Il mercato esiste solo se sono presenti le seguenti istituzioni: la proprietà privata; la concorrenza; lo scambio volontario (in cui nessuna delle due parti è perdente: teorema fondamentale dello scambio); il codice di moralità mercantile (ci sono leggi che tutelano il mercato: non può reggersi sulla sola fiducia).
»» EFFICIENZA PARETIANA: efficiente è quel paniere di beni tale per cui non è possibile aumentare l'output di un bene senza ridurre quello di qualche altro bene o senza aumentare almeno una risorsa. »» COSTO OPPORTUNITA': il costo opportunità del bene 1 è la minor quantità del bene 2 che il soggetto ottiene per avere un'unità del bene 1. »» VANTAGGIO COMPARATO: A ha un vantaggio comparato su B nella produzione del bene 1 rispetto al bene 2 se il costo opportunità di A del b1 è minore di quello di B. :: STORIA DELL'ECONOMIA A partire dal '500: mercantilismo (scambio); nel '600: fisiocrazia (tre classi: agicola+, industriale_, prop.fond.cons). Economia Classica: Adam Smith1776 (interesse pers., mano invisibile, teoria valore-lavoro; vs Malthus (aristo+, princ progress. popolaz.); David Ricardo1817 (salari/rendite/profitti; capitalisti+; definizione residuale di profitto); J.S. Mill1848 (utilitarismo: max utilità; astinenza crea profitto). Marx1867 (salario_sussitenza, forza-lavoro crea plusvalore saggio_sfruttam., legge caduta tendenziale saggio_profitto). Scuola Neoclassica: marginalismo1870 con Jevons, Menger, Walras (scambio, allocaz_efficace_risorse, max utilità); equil. econ. parz. by Marshall, equil. econ. gener. by Walras. [crisi del '29, fallimento politiche laissez-faire] J.M. Keynes1936 (vs legge_Say: è la domanda che crea l'offerta; intervento_Stato con spesa pubbl.). [successo K: sostegno_domanda, alta spesa pubbl., welfare state; poi crisi anni '70, inflaz.+disocc.]. Teorie Neoliberiste: monetarismo (pol. monetaria restritt. vs inflaz.); economia-offerta (sostegno iniziativa privata, antistatalismo); new macro classica (aspettative razionali, ipotesi di equil di piena occup.) :: riepilogo S I G N O R I N I - V I S C O «ANNI '70» «ANNI'80» «ANNI '90» INFLAZIONE Altissima Si abbassa (sotto il 10%) Continua ad abbassarsi VALUTA Svalutazione (fine cambi fissi, entrata nello SME) Rivalutazione (banda stretta dello SME) poi forte svalutazione (attacco speculativ