Appunti di psicopatologia dell'età evolutiva

Appunto inviato da ghival
/5

anomalie dello sviluppo psicomotorio, le alterazioni della motricità, le anomalie del linguaggio: i difetti di pronuncia, nevrosi e psicosi, nevrosi ansiosa, nevrosi infantile (4 pagine formato rtf)

Appunti di psicopatologia dell'età evolutiva - PSICOPATOLOGIA DELL'ETÀ EVOLUTIVA
I) Quando, per una causa qualsiasi, si determina uno squilibrio tra il progredire dell'età anagrafica e lo sviluppo dell'attività intellettiva, operativa o comportamentale, si possono usare due termini per indicare tale squilibrio:
1)    immaturità, se c'è un rallentamento globale dello sviluppo (qui si parla anche di disadattamento o disturbo della personalità);
2)    insufficienza o deficit (intellettivo, motorio, sensoriale), se c'è un "blocco", prevalentemente di ordine biologico e neurologico.

Leggi anche Riassunto di Psicopatologia dello sviluppo

L'handicap è da considerarsi una disabilità di natura fisica, psichica o intellettiva, clinicamente accertabile.

Lo svantaggio è una condizione più propriamente legata a carenze familiari-affettive, a situazioni di disagio socio-economico, a deficienze culturali e linguistiche (scarse stimolazioni intellettuali).
L'handicappato è anche uno svantaggiato, mentre il contrario non è vero, anche se alcuni casi di deprivati affettivi si comportano come handicappati. Può anche accadere che condizioni di handicap motorio, percettivo o sensoriale, malamente affrontate, portino a forme più o meno acute di disadattamento (scolastico), o che forme di disadattamento familiare influiscano sul profitto scolastico, anche se il soggetto proviene da una famiglia socialmente elevata.

Leggi anche Appunti di psicopatologia

Anomalie dello sviluppo psicomotorio. C'è una complessa interdipendenza tra componente fisiologica e psicologica: lo sviluppo motorio facilita quello mentale e viceversa. Il bambino motuleso presenta anomalie riguardanti: arti, equilibrio posturale, deambulazione, uso di braccia e mani, articolazione del linguaggio (con deformazioni congenite), poliomielite, paralisi spastica, epilessia, distrofie muscolari progressive...