Le entrate pubbliche

Appunto inviato da rockerkris92
/5

Schematizzazione delle tipologie di entrate (2 pagine formato pdf)

Le entrate pubbliche sono costituite da mezzi finanziari che lo Stato e gli altri enti pubblici si procurano per far fronte alle spese pubbliche.
Esse si distinguono sotto il profilo economico in:
Entrate originare, che provengono dal patrimonio dello Stato e degli altri enti pubblici o dalla loro attività economica attraverso le imprese pubbliche;
Entrate derivate, che scaturiscono dal prelievo coattivo di ricchezza (pagamento dei tributi) da parte dello Stato nei confronti dei privati.
Le entrate originarie sono generalmente rappresentate dal “corrispettivo”, cioè il prezzo che lo Stato percepisce, al pari di un imprenditore privato, dalla gestione del proprio patrimonio o dalla vendita dei beni prodotti dalle imprese pubbliche.
Le entrate derivate sono, invece, delle prestazioni patrimoniali obbligatorie, previste e disciplinate dalla legge, dovute da tutti i cittadini per provvedere ai fini di pubblico interesse.
Rientrano in questa categoria le imposte, le tasse e i contributi.
In base al profilo giuridico, le entrate si distinguono in:
 Entrate di diritto privato, che sono disciplinate da norme di diritto privato e, per conseguirle, lo Stato si comporta come un privato;
Entrate di diritto pubblico, che sono regolate da norme di diritto pubblico e, per conseguirle, lo Stato esercita coattivamente il suo potere di supremazia nei confronti dei cittadini.
Secondo la loro reperibilità nel tempo, abbiamo le entrate:
Ordinarie, che si ripetono in ogni esercizio finanziario e servono per far fronte alle spese ordinarie.
Rientrano in questa categoria le entrate tributarie (Irpef, Ires, Irap ecc.).