I principi giuridici delle imposte

Appunto inviato da hanoismith93
/5

Descrizione dei principi giuridici delle imposte con le relative teorie (2 pagine formato doc)

Gli Stati moderni in passato erano tutti Stati costituzionali o Stati di diritto, basati sull'ugualizna del cittadini di fronte alla legge.
Questa ugualianza prende il nome ( in materia tributaria) di principi giuridici delle imposte.                                                                                                                     Secondo il principio di generalità ( o universalità) dell'imposta tutti sono tenuti a pagare le imposte, ciò significa che tutti coloro che riesiedono in uno stato e usufruiscono dei suoi servizi sono tenuti a pagare le imposte. Le eccezzioni riguardano: esenzione di redditi minimi ( giustizia sociale) ed esenzione di singoli redditi ( giustizia economica).                                    Il principio di uniformità ( o ugualianza) dell'imposta afferma che il carico tributario generale dovrebbe essere ripartito in modo equo tra i contribuenti.
Questo principio può essere visto in tre modi:
1 - Teoria del beneficio: Le imposte devono essere pagate dai contribuenti nella misura in cui essi ricevono i servizi. Quindi secondo questa teoria dovrebbero esserci solo le tasse e non le imposte, questo non è possibile perchè molti servizi sono indivisibili (ordine pubblico) e per ragioni sociali ( lo Stato fornisce ai meno abbienti servizi pubblici sottocosto, finanziandoli con il denaro prelevato ai più ricchi tramite le imposte).
2 - Teoria del sacrificio: Il carico tributario (ripartito tra i contribuenti) deve tener conto del sacrificio delle imposte che comporta per ognuno di essi.   Esistono tre tipi di teorie del sacrificio:                                      
A -Teoria del sacrificio uguale ( John Stuart Mill 1806-1873): I contribuenti dovrebbero pagare imposte di diversa entità, ma ognuna di esse deve rapprensetare lo stesso sacrificio soggettivo.