Banca Centrale Europea: l'aumento del tasso d'interesse

Appunto inviato da guio93
/5

Relazione dettagliata sull'aumento del tasso d'interesse da parte della Banca Centrale Europea e le critiche al riguardo (2 pagine formato docx)

Il corridoio dei tassi è una banda di oscillazione costruita attorno al tasso ufficiale di riferimento fissato dalla BCE (tasso al quale la Bce concede prestiti alle banche operanti nell’Unione Europea).
Con l’aumento del tasso di interesse di 4 punti percentuali, il tasso tetto cioè il tasso sui prestiti è passato dal vecchio 2% all’attuale 2,25%, mentre il tasso pavimento cioè il tasso sui depositi è passato dallo 0,5% allo 0,75%; così si è spostata anche la banda di oscillazione e si sono spostati nella stessa direzione sia il tasso tetto che il tasso pavimento.
La BCE ha fissato il tasso di riferimento a 1,25% così le Banche centrali come Bankitalia hanno aumentato il tasso di interesse dall’1% in modo tale che i clienti chiedano meno prestiti e diminuirà la moneta in circolazione. Questo tipo di politica monetaria è restrittiva perché appunto, si vuole far diminuire la quantità di moneta in circolazione.


Il tasso di interesse è uno strumento della politica monetaria.
Le banche centrali intervengono nei mercati monetari e finanziari per il raggiungimento di determinati obiettivi e di finalità generale nella politica economica attraverso queste politiche monetarie e grazie ai loro strumenti.
 Il presidente della Banca centrale europea ha giustificato l’aumento del costo del denaro dall’1% all’1,25% perché le pressioni inflazionistiche sono elevate, la ripresa economica è più forte del previsto, e l’obiettivo della Banca è di evitare spirali salariali.
Da un altro lato la BCE vuole evitare un forte rialzo dell’euro contro il dollaro. 


La BCE ha di fronte due europe: la Germania va veloce e vuole sperimentare un rischio inflazionistico dovuto alla spinta dei salari verso il rialzo a causa dell’aumento dei prezzi; il resto d’Europa è lento e non si può pensare ad un aumento salariale (effetto domino che forse si verrebbe a creare se i tedeschi avranno aumenti).