I PRINCIPI E LE FORME DEL PRELIEVO FISCALE

Appunto inviato da sciok87
/5

L’imposta; obbligazione tributaria; Il prelievo fiscale; imposte dirette; imposte indirette; Imposte reali; Imposte personali... (2 pagine formato doc)

I PRINCIPI E LE FORME DEL PRELIEVO FISCALE I PRINCIPI E LE FORME DEL PRELIEVO FISCALE L'imposta è un prelevamento coattivo di ricchezza effettuata dallo Stato o da altro ente pubblico per far fronte i fini di interesse generale, il dovere di pagare le imposte sorge in base ai dei presupposti stabiliti dallo Stato nell'esercizio della sua sovranità in base alla capacità contributiva ossia la possibilità economica di sostenere tale onere, diventando uno strumento di solidarietà sociale poiché il carico è più alto agli individui che hanno maggiori possibilità.
I tributi secondo la legge possono essere modificati o aboliti solo dal legislatore, in Italia questi sono istituiti con legge ordinaria o con decreto legislativo.
Agli organi amministrativi spetta il potere di applicare i tributi previsti dalla legge entro sempre i limiti stabiliti dal legislatore. Il rapporto tra il cittadino e l'ente impositore viene detto obbligazione tributaria in base al quale il contribuente ha l'obbligo al pagamento in quanto previsto dalla legge. Presupposto dell'imposta è l'atto o il fatto al verificarsi del quale la legge ricollega l'applicabilità del prelievo dai quali si trae la capacità contributiva del contribuente. Questo ha un'importanza fondamentale dal punto di vista giuridico consistendo nel dovere al pagamento. Gli elementi dell'imposta sono il soggetto attivo cioè la Pubblica amministrazione, il soggetto passivo è la persona fisica su cui grava l'obbligo del pagamento, l'oggetto è la ricchezza su cui si applica il prelievo detto anche base imponibile, l'aliquota cioè il rapporto tra l'ammontare dell'imposta e l'ammontare della base imponibile esprimendo in percentuale i due si commisurano. La ricchezza dalla quale il contribuente preleva per far fronte al pagamento dell'onere è detta fonte dell'imposta, poiché generalmente l'imposta viene pagata con il reddito ma in caso che questo sia molto elevato allora questo può attingerlo anche dal patrimonio precedentemente accumulato. L'individuazione di tale fonte non ha importanza dal punto di vista giuridico ma l'ha dal punto di vista economico poiché determina effetti diversi. L'oggetto e la fonte dell'imposta possono anche coincidere ma non sempre questo accade, per esempio nell'Irpef i due coincidono nel reddito del contribuente, ma non per quanto riguarda l'Ici che ha come oggetto il patrimonio ma aliquota il patrimonio. Il prelievo fiscale ha caratteri diversi, di conseguenza anche l'imposta ha caratteri diversi e si divide in: imposte dirette quelle che colpiscono il reddito o il patrimonio del contribuente nel suo insieme o in alcuni suoi elementi come i beni immobili, rendendosi disponibili in un dato periodo di tempo sono esempi l'Irpef imposta sul reddito delle persone fisiche e l'Ires imposta sul reddito delle società. Le imposte dirette si dividono in ordinarie con un aliquota talmente bassa da non poter essere pagata con il reddito, poiché se questa fosse alta, il contribuente non riuscirebbe a pa