Malinowski, Freud, Jung e Adler: riassunto

Appunto inviato da ornellatronconimi
/5

L'edipo secondo Malinowski, come nasce la società civile e la religione secondo Freud, la teoria psicoanalitica di Jung e di Adler (12 pagine formato doc)

MALINOWSKI RIASSUNTO

Psicanalisi Malinowski, Freud, Jung, Adler.

Malinowski: Edipo secondo Malinowski presso i Trobriandiani
Secondo Freud, il complesso di Edipo insorge nella fase fallica che corrisponde all'età di 4/5 anni. Parallelamente, Malinowski, relativamente al complesso di Edipo, ha studiato una società matrilineare presso i trobriandiani: comunità che si trova nella Nuova Guinea.
Il suo studio è relativo ai primi anni del 900, vive insieme a questa comunità e riesce ad individuare i loro modi di comportarsi, di rapportarsi con l'altro.
Malinowski metterà in discussione l'universalità dell'Edipo che è tipica della società patriarcale a differenza di quella matriarcale. In questi termini, Malinowski sostiene che il complesso di Edipo non sia una tappa innata che tutti i bambini passano durante la loro infanzia ma sia in realtà dipendente dalla società di appartenenza. Non è quindi, secondo Malinowski, una caratteristica biologica.

Le differenze tra Freud, Adler e Jung

MALINOWSKI ANTROPOLOGO

A questo proposito, Malinowski descrive inoltre l'educazione sessuale che è a suo avviso, permissiva e liberatoria. Afferma che le categorie di puro e impuro, lecito e illecito sono molto rigide nella nostra società a differenza invece da quella Trobriandiana da lui esaminata. Ha riscontrato che spesso ai bambini non è concesso giocare assieme ma devono essere divisi. Questo fu un punto rivoluzionario in quella società in quanto all'epoca, ai bambini venivano riconosciute molte responsabilità tanto che si trovavano a sperimentare la vita sessuale molto presto. Ciò avveniva intrattenendosi tra di loro con “giochi” sessuali e, tra i bambini più grandi vi erano veri contatti fisici ma mai rapporti sessuali veri e completi. Gli adulti non intervenivano mai in questi ambiti e, gli anziani intervenivano in modo quasi scherzoso e favorevole.
Ad ogni modo, la pedofilia, riconosce Malinowski, è punita severamente con l'allontanamento dalla comunità infatti, per i Trobriandiani, abusare sessualmente di bambini è un comportamento sconosciuto poiché fuoriesce dai loro schemi. Tuttavia, per loro è del tutto normale che i bambini conoscano da subito la sessualità.

FREUD

L'interesse che domina questi giochi è quello che Freud chiamerebbe sessuale. I bambini sono spinti dal desiderio di imitare gli adulti. Per questi ultimi, essi giocano a “marito e moglie” e fingono di comprare una casa e di svolgere quelle funzioni che moglie e marito svolgono regolarmente, ciò include anche l'atto sessuale. In tal modo, il bambino sviluppa un interesse romantico e immaginativo.

MALINOWSKI E FREUD

Tutto ciò che avviene negli anni prima della pubertà. la madre, in primo luogo deve provvedere a soddisfare i bisogni biologici del bambino. Malinowski ha riscontrato che comportamenti come l'avvinghiarsi alla madre o anche il fatto di stringerla sono normali in questo modo infatti, si sentono protetti. Ciò è invece diverso dalla nostra società in cui vi sono molte regole anche tra padre e figlio e anche il tipo di rapporto è diverso. Ad ogni modo, questo attaccamento alla madre è normale fino a che il bambino lo sente necessario. Quando invece l'attaccamento alla madre cala, lo trasporta sui coetanei. I questo caso, il padre non interviene. (come nella nostra società)...

L'altro contributo di Freud fu quello di spiegare che cosa ha determinato il passaggio dallo stato di natura alla società civile. Ciò venne esposto nel suo ultimo saggio pubblicato nel 1913 intitolato Totem e Tabù, in seguito alla rottura con Jung.