Le stelle: ricerca di astronomia

Appunto inviato da thestar9590
/5

Ricerca di astronomia sulle stelle, dalla sequenza principale al buco nero: nebulose, supernova e buchi neri (2 pagine formato pdf)

LE STELLE RICERCA

Scienze.

Le stelle della sequenza principale: In una stella appena formata nel nocciolo la materia si trova allo stato plasma in cui avvengono le reazioni termonucleari che trasformano l'idrogeno in elio. In queste reazioni 4 nuclei di idrogeno vengono trasformati in 1 di elio e una piccola parte della massa viene trasformata in energia emessa sotto forma di raggi y. Questa energia viene assorbita dagli involucri circostanti che la trasferiscono lentamente verso
l'esterno. Durante questo trasferimento una parte di energia viene utilizzata x riscaldare l'interno della stella e una stella che si trova in questa fase è stabile ovvero non si espande e non si contrae perché si stabilisce un equilibrio tra la pressione della forza di gravità e la pressione di radiazione.
Sul diagramma H-R le stelle di qst tipo si trovano sulla sequenza principale e la posizione che occupano nella sequenza dipende dalla massa.

Tutto sui buchi neri

LE STELLE ASTRONOMIA

Le stelle con massa maggiore sono quelle + luminose e calde xk consumano + velocemente l'idrogeno e quindi si collocano in alto a sinistra nel diagramma mentre le stelle di piccola massa si collocano in basso a destra. Questa fase di stabilità però termina poiché la stella può utilizzare x le reazioni nucleari solo
l'idrogeno del nocciolo e qst col passare del tempo si esaurisce. Quando tutto l'idrogeno del nocciolo si trasforma in elio le reazioni si arrestano e vengono a mancare le condizioni che garantivano l'equilibrio della stella.
Dalla sequenza principale alle giganti rosse: quando si arrestano le reazioni di fusione dell'idrogeno la stella riprende a contrarsi e quindi il suo destino è condizionato dalla massa e se la stella ha massa inferiore a 0,5 masse solari la contrazione riscalda il nucleo senza tuttavia raggiungere i valori necessari per innescare nuove reazioni termonucleari e quindi la stella entra nella fase finale della sua vita, mentre se invece la stella ha massa maggiore a 0,5 masse
solari la contrazione provoca un aumento della temperatura interna che riscalda non solo la zona centrale che contiene l'elio ma anche lo strato circostante costituito principalmente da idrogeno quindi raggiunti i valori necessari in questo strato cominciano le nuove reazioni termonucleari mentre nella zona centrale raggiunta la temperatura di 100 milioni di kelvin prendono avvio le reazioni di fusione nucleare che trasformano l'elio in carbonio.

Le stelle: riassunto

COSA SONO LE STELLE

Intanto gli strati esterni riscaldati dall'energia prodotta dalle reazioni si espandono e l'involucro esterno si dilata e contemporaneamente si raffredda provocando un aumento delle dimensioni della stella che assume una colorazione rossastra a causa della diminuzione della temperatura superficiale
e quindi la stella si trasforma in una gigante rossa che è una stella relativamente stabile ma qst sua stabilità la mantiene per un certo periodo poi entra in una nuova fase di instabilità quando l'elio si è trasformato in carbonio e le reazioni si arrestano e riprende la contrazione. La successiva evoluzione della gigante rossa è condizionata dalla sua massa se ha una massa inferiore a 2 masse solari e quindi non vengono raggiunte le temperature necessarie a innescare nuove reazioni di fusione la stella entra nella fase finale della sua vita, se invece la gigante rossa ha una massa superiore a 2 masse solari la densità e temperatura interna aumentano velocemente fino a valori che permettono l'avvio di nuove reazioni di fusione con produzione di elementi + pesanti come neo, ossigeno e silicio, inoltre gli strati esterni riscaldati si espandono ancora di + e la stella diventa una supergigante rossa.

Cosa sono le stelle. Definizione e caratteristiche

RICERCA SULLE STELLE SCUOLA MEDIA

Ogni volta che si esaurisce il combustibile del nocciolo la stella riprende a contrarsi e riscaldarsi e se riesce attiva nuove reazioni termonucleari e ogni stadio produce elementi + pesanti ed è + breve di quello precedente inoltre la fusione richiede temperature sempre maggiori. In tutti i casi i processi di
fusione possono proseguire soltanto fino alla formazione dei nuclei di ferro infatti quest'ultimi non liberano energia ma la assorbono e perciò quando una stella giunge alla formazione del ferro comunque si arresta la produzione di energia...
La supernova: le giganti rosse con massa superiore a 8 masse solari muoiono diventando supernove. Una supernova è una stella che esplode violentemente aumentando la sua luminosità. L'esplosione è causata probabilmente da un rapido collasso del nucleo che libera in breve tempo un'enorme quantità di energia gravitazionale. Si tratta di un evento molto rapido e provoca l'espulsione nello spazio di una parte consistente della materia della stella e gli elementi prodotti dalla stella nelle reazioni termonucleari vengono dispersi nello spazio. Al temine dell'esplosione al posto della supernova resta il nocciolo caldo e denso che a seconda della massa da origine a una stella a neutroni o a un buco nero.

L'approfondimento su vita e scoperte di Stephen Hawking