Il carbone

Appunto inviato da koalalibero
/5

Annotazioni sintetiche sulla formazione, la distribuzione e le proprietà fische e chimiche del carbone (8 pagine formato doc)

Il carbone, una delle principali fonti di energia utilizzate dall'uomo, è una roccia che trae la sua origine da resti vegetali i quali, in un processo metamorfico durante il quale si verificano per lungo tempo condizioni particolari di pressione e temperatura, subiscono una completa alterazione delle loro caratteristiche fisiche e chimiche. Poiché il prodotto finale di questo processo può presentarsi molto variato dal punto di vista della composizione chimica, il carbone viene classificato come una roccia, piuttosto che come un minerale. Una ulteriore suddivisione la si fa in base alla qualità, o alla purezza, definita come percentuale di carbone ottenuta; in base al tipo, che dipende dalle piante da cui ha avuto origine; al rango, che dipende dal grado di metamorfismo.
Di queste tre variabili, le più importanti nella pratica sono la purezza e il grado di metamorfismo subito.

FORMAZIONE E DISTRIBUZIONE


Lo stadio iniziale di formazione del carbone è costituito dalla torba
, che e un insieme di materiale organico in decomposizione, e non è considerata ancora una varietà di carbone.
Tutti i tipi di torba trattengono facilmente acqua, così che il tenore di umidità nei depositi naturali saturi raggiunge il 75%. L'origine del carbone è direttamente collegata al processo di disidratazione e alterazione delle parti vegetali inizialmente contenute nei depositi di torba.

Dal punto di vista geologico, lo stadio più delicato nel processo di conservazione della torba e la sua successiva alterazione a carbone è quello che riguarda la deposizione della copertura sedimentaria sul deposito di torba. Solo in particolari condizioni geologiche è possibile la messa in posto di uno strato protettivo di sedimenti.