L'esplosione del Krakatoa

Appunto inviato da tommy07
/5

Una delle più grandi eruzioni della storia moderna fu quella del vulcano di Krakatoa. Riferimento ai fenomeni di vulcanismo e conseguenze. (7 pagine formato doc)

L'esplosione del Krakatoa L'esplosione del KrakatoaUna delle più grandi eruzioni della storia moderna fu quella del vulcano di Krakatoa.
Era il 1883: da due secoli l'isola indonesiana non manifestava segni di attività vulcanica e le sue pendici erano ricoperte da una fitta vegetazione.Nel mese di maggio si verificò una colossale esplosione che venne udita a oltre 160 km di distanza, mentre un'enorme colonna di cenere e polvere venne sollevata da un getto d'aria a temperatura elevatissima. A questa eruzione iniziale seguì un'intensa attività minore che continuò per i due mesi successivi, preludio alla successiva catastrofe. A sinistra, i tre isolotti rimasti dopo l'esplosione del vulcano Krakatoa, ripresi dal satellite SPOT.
A destra, ricostruzione dell'isola di Krakatoa prima dell'eruzione che l'ha completamente disintegrata. Il 26 agosto, infatti, Krakatoa venne sconvolta da uno dei più terribili fenomeni vulcanici mai registrati. Una colonna di cenere nera si alzò fino a raggiungere l'alta atmosfera. Il vulcano crollò parzialmente, provocando uno tsunami, un'onda di proporzioni gigantesche, che raggiunse Giava facendo le sue prime vittime. Nel corso della notte si verificarono altre eruzioni che vennero udite a oltre 1000 km di distanza.L'ultimo atto dell'autodistruzione dell'isola si compì il giorno seguente con quattro esplosioni, di cui la terza risultò probabilmente la più potente che si conosca finora: quasi 20 km cubi di cenere furono proiettati nell'atmosfera. Persero la vita 36.000 persone, asfissiate dalla polvere, avvelenate dai gas tossici o sommerse dalle onde gigantesche del maremoto. Scorcio dell'isola di Santorino. Gli effetti secondari di queste colossali esplosioni vennero avvertiti in tutto il mondo. Onde d'urto atmosferiche provenienti da Krakatoa si propagarono su tutta la Terra, mentre la polvere vulcanica trascinata nella stratosfera produsse tramonti dai colori insolitamente brillanti nell'America Settentrionale. Il fenomeno più singolare fu quello della pietra pomice galleggiante, una pietra leggera e vetrosa, che invase i corsi d'acqua e le spiagge che circondavano l'Oceano Indiano.Krakatoa non scomparve completamente sotto la superficie del mare: di lei rimase soltanto un gigantesco cratere invaso dall'acqua e circondato da poche rocce. Krakatoa Una litografia ottocentesca del Krakatoa Il Krakatoa (in indonesiano: Krakatau) è un vulcano dell'isola indonesiana di Rakata, nello Stretto della Sonda. Conosciuto per le sue eruzioni molto violente, soprattutto per quella che si verificò nel 27 agosto 1883 con una potenza equivalente a 200 megatoni provocando il suono più forte mai udito sul pianeta, un boato che arrivò a 500 km di distanza. L'esplosione polverizzò completamente l'isola sulla quale sorgeva il vulcano e scatenò un'onda di maremoto alta 40 metri. Origine del nome La prima menzione dell'isola nel mondo occidentale fu su una mappa di Lucas Janszoon Waghenaer, che etichettò l'isola "Pulo Carcata". ("Pulo" è una f