Gli infortuni

Appunto inviato da francescofilannino
/5

Infortuni a livello fisico (2 pagine formato doc)

Infortuni InfortuniDurante la pratica di attività sportive, così come in altri momenti e in altre circostanze, si possono verificare incidenti più o meno gravi ai muscoli e alle articolazioni del corpo.
È importante, in questi casi, cercare di capire il tipo di trauma riscontrato, onde poter soccorrere l'infortunato nel modo migliore, evitando di peggiorare la sua situazione. Agire con attenzione e calma, in attesa di soccorsi competenti, può rivelarsi la soluzione migliore per il paziente.ContusioneÈ la lesione di muscoli o di organi interni causata da un trauma provocata dall'azione violenta di un corpo contundente. La pelle, grazie alla sua elasticità, rimane intera, ma nei tessuti sottostanti si creano lacerazioni, rottura di vasi sanguinei e quindi ristagno di sangue (ematoma) o di linfa.
La contusione infatti può complicarsi con la formazione di un ematoma, cioè con la raccolta circoscritta di sangue, fuoriuscito dai vasi, all'interno del tessuto che è stato colpito. Il dolore, più o meno forte, è sempre sordo, continuo, peggiorato notevolmente dalla palpazione; un eventuale formicolio indica che il trauma ha coinvolto il tronco nervoso. Generalmente la contusione guarisce senza postumi. Esistono diversi tipi di contusioni che si differenziano in base alla zona colpita e sono: cutanee, muscolari, tendinee, articolari e ossee. Se la contusione è piuttosto forte e ha interessato gli organi del cranio, del torace o dell'addome, bisogna farla esaminare da un medico perché possono crearsi complicazioni anche gravi. Nel caso molto più frequente della classica "botta" non particolarmente estesa, all'inizio va applicato del freddo, ad esempio la classica borsa del ghiaccio o una pezzuola fredda, bagnata con acqua fresca, sostituita frequentemente; bloccata così la piccola emorragia, in un secondo tempo si può facilitare il riassorbimento e la guarigione dei tessuti con degli impacchi caldi. Quando ne vale la pena il medico può ordinare compresse o iniezioni che facilitano la guarigione.Evitare di applicare oggetti caldi fin dall'inizio e massaggi.CrampoIl crampo è una contrazione involontaria intensa e violenta del muscolo che può essere causato da una fatica intensa e prolungata o dall'eccessiva quantità di sudore perso (2/3 litri); è dovuto ad un'alterazione del normale fluire del sangue nei tessuti muscolari. Di solito il crampo si avverte con una forte e dolorosa «stretta» al muscolo: la parte su cui agisce diventa inabile all'azione. Il dolore aumenta d'intensità e il muscolo assume rigidità che ne preclude l'utilizzo. È opportuno comprimere e massaggiare il muscolo a patto che tali manovre diano sollievo all'infortunato; per poter ripristinare la normale situazione muscolare è utile posizionare la parte del corpo colpita in modo da assecondare la tendenza ad accorciarsi del muscolo stesso.Evitare di massaggiare energicamente e di stirare il muscolo.DistorsioneSi verifica quando un'articolazione subisce una lesione causata da un violento colp