La virtualizzazione: vantaggi e svantaggi

Appunto inviato da lmedola
/5

appunti sulla virtualizzazione, il software per virtualizzazione, pro e contro, virtualizzazione client e server e VirtualBox (2 pagine formato pdf)

La virtualizzazione: vantaggi e svantaggi - VIRTUALIZZAZIONE
SOFTWARE PER LA VIRTUALIZZAZIONE - Esistono essenzialmente due tipi di software per la virtualizzazione:
- software per server: in questo caso la virtualizzazione è utilizzata soprattutto per mettere a disposizione più servizi su di un unico server, oppure per condividere l’hardware del server tra più client.

Questi software spesso emulano macchine senza monitor e tastiera come nel caso di Hyper-V;
- software per client: ad esempio VirtualBox e VMWare Workstation per Windows e Linux, e Parallels per Mac.

Leggi anche Riflessioni sulla realtà virtuale

APPLICAZIONI VIRTUALI - Le applicazioni virtuali sono una soluzione alternativa alle macchine virtuali, il loro funzionamento differisce a seconda del sistema operativo utilizzato:
- in ambiente Linux è presente il comando chroot, che crea un nuovo ambiente Linux, accessibile attraverso una shell, in cui la cartella di root è definita dall’utente. In quest’ultima sono inseriti solamente i file necessari al funzionamento del mio programma virtualizzato.


Leggi anche Tema sui social network

Il comando chroot, se utilizzato da live CD, permette inoltre di riparare un sistema danneggiato presente su disco rigido;
- in ambiente Windows esistono programmi come SVS (Software Virtualization Solution), che creano dei “layer” in cui eseguire le applicazioni virtualizzate. Ogni layer tiene traccia delle modifiche apportate al sistema dalle applicazioni virtualizzate (scrittura nel registro di sistema, modifica di file, …).

Leggi anche Saggio breve sui vantaggi e svantaggi di internet

In questo modo, nascondendo o eliminando il layer, le modifiche apportate vengano annullate temporaneamente o definitivamente.