La sociologia della famiglia

Appunto inviato da alessia86pt
/5

Sintesi del libro e annotazioni prese durante le lezioni sufficienti per affrontare l'esame (10 pagine formato doc)

La sociologia della famiglia è una sociologia speciale, rispetto alla sociologia che è generale.

ORIGINI DI UN PENSIERO SULLA SOCIETÀ

Si dice che la sociologia è un prodotto della modernità, cioè è una produzione intellettuale del mondo moderno.
Così nasce il problema di delineare qual è il mondo moderno. Gli storici fanno partire la modernità dal 1492 cioè dalla scoperta dell'America.
I sociologi invece fanno iniziare la modernità a partire da 2 rivoluzioni e cioè la rivoluzione industriale e la rivoluzione francese e sottolineano come a partire da queste rivoluzioni il mondo sociale sia cambiato e sottolineano come si sia verificata un'accellerazione della storia.

Ecco che il mutamento sociale diventa il punto di riferimento di una riflessione squisitamente sociologica.
Dalla rivoluzione industriale in Inghilterra si ha una particolare disponibilità di materie prime, di lavoratori e di nuove tecnologie.
A partire da questo processo di industrializzazione cambia la società in quanto cambia il tipo di processo produttivo, cioè questo modo di produrre con regolarità fa mutare il mondo sociale.
Invece la rivoluzione francese delegittima una visione statica della realtà e si crea una delegittimazione del mondo precedente cioè del mondo feudale.

Così in quest'epoca l'oggetto di analisi sociologica sarà proprio il mutamento sociale.
Un altro fattore che contribuisce alla nascita della sociologia è il fattore culturale.
Il fattore culturale dell'illuminismo ebbe un ruolo decisivo nella delegittimazione dell'ordine feudale.
L'illuminismo è il movimento culturale basato sulla ragione e trasferisce dal campo degli oggetti naturali al campo della realtà sociale alcuni metodi utilizzati nella scienza naturale.

L'illuminismo applica il metodo conoscitivo oltre che agli oggetti naturali anche ai fenomeni sociali.
Si dice che Montesquieu sia stato il primo sociologo, ma su questo ci sono stati molti dibattiti, in quanto si afferma che non è possibile individuare il primo sociologo.
Montesquieu nella sua opera "lo spirito delle leggi" studia diversi ordinamenti politici di diverse società e li studia in base a diversi fattori, quindi lui osserva diverse società e le confronta.
Inoltre Montesquieu osserva come vivono gli individui e non dice come dovrebbero vivere gli individui..