Il fenomeno migratorio

Appunto inviato da fabiolairisblue
/5

Il fenomeno migratorio (2 pagine formato doc)

Per migrazione si intende lo spostamento di un gruppo più o meno consistente di persone o animali dalla loro terra d’origine verso altre località.
La storia dell’umanità è sempre stata caratterizzata da spostamenti migratori ma non per questo ha significato automaticamente, l’insorgenza di conflitti, carestie, tragedie collettive per le comunità interessate.
Inizialmente l’Italia è stato un paese di emigrazione, soprattutto negli anni 60 dopo le 2guerre mondiali, ci si spostava  all’estero o dal sud al nord Italia.
Oggi la situazione si è capovolta, l’Italia è un paese di immigrazione seppur non agli stessi livelli di Francia, Olanda, Germania, Svizzera. Gli strumenti messi a disposizione dalla statistica e dall’economia, non sembrano essere sufficienti per spiegare il perché di tali fenomeni migratori .
Probabilmente si sta concretizzando la profezia biblica del presidente algerino Baumedienne che predisse un esodo biblico verso l’occidente ricco e sviluppato, in cui milioni di uomini e donne provenienti dal Sud del mondo, avrebbero presentato  i conti accumulati in secoli di sfruttamento coloniale e neocoloniale.

In campo psicologico :
le migrazioni  comportano la partenza , che consiste nel lasciare il luogo dove si è trascorsa la propria infanzia, l’adolescenza, dove si sono condivisi i propri sentimenti, lo stesso campo comunicazionale, le cose a noi care e gli affetti..