Storia del Medio Oriente 1798-2006: riassunto

Appunto inviato da piccopikky Voto 8

Riassunto del libro "Storia del Medio Oriente 1798-2006" di Massimo Campanini (20 pagine formato doc)

STORIA DEL MEDIO ORIENTE

Storia del Medio Oriente. Prima della colonizzazione il mondo islamico è stato scosso dalla nascita di movimenti di rinnovamento (tajdid).

Il più importante fu il WAHHABISMO, un movimento teologico (sunnita) di purificazione di costumi e di ritorno alle fonti originarie dell’islam nato nel ‘700 in Arabia Saudita. La sua dottrina si fonda:
- sull’unicità di Dio;
- sull’osservanza rigorosa del Corano e della sunna;
- sul rifiuto di ogni manifestazione che potesse minacciare la purezza del messaggio islamico come le superstizioni o il sincretismo (fusione di pensieri religiosi differenti).
La colonizzazione dell’Africa e dell’Asia da parte delle potenze europee ha suscitato 3 grandi interrogativi nei popoli e nelle culture del Medio Oriente: - soccombere alla superiorità tecnologica e scientifica europea; - adeguarsi rinunciando alla propria cultura e tradizioni; - cercare di convivere e interagire con la civiltà europea. Inoltre il mondo islamico è entrato in contatto con idee occidentali sconosciute come: - il concetto di popolo-nazione, che nell’islam si traduceva nell’umma ( comunità di fedeli) e nel califfato; - il concetto di libertà e democrazia, per l’islam risiedeva nell’obbedienza a Dio e nel servire le necessita dell’umma; - il concetto di secolarizzazione, nell’islam è inapplicabile perché stato e chiesa sono la stessa cosa.

Approfondisci: L'espansione islamica in Europa tra medioevo e prima età moderna

STORIA DEL MEDIO ORIENTE 1798-2006

Durante la colonizzazione europea le società del medio oriente vivono un periodo di effervescenza culturale, un riformismo esogeno che riguarda aspetti esterni all’Islam.

Questo periodo è chiamato nahda “rinascimento”e riguardano tutti i livelli della società:
• Livello pubblico: sviluppo del giornalismo, nascita di biblioteche e università;
• Livello sociale: movimento femminista;
• Livello politico: valori di patria e libertà;
• Livello filosofico e culturale: secolarismo.
La tendenza opposta alla modernizzazione dell’Islam, è quella dell’islamizzazione della modernità, un riformismo endogeno all’interno dell’Islam stesso. Su queste basi si sviluppo il movimento SALAFITA caratterizzato da:
• Ritorno all’Islam delle origini;
• Contrario all’imperialismo occidentale;
• Riconciliazione fede e ragione; endogeno
• Progresso e sviluppo.

Durante la I guerra mondiale i paesi del medio oriente hanno fornito soldati ed infrastrutture alle potenze coloniali, fattore che ha scosso la coscienza nazionalistica e alimentato le rivendicazioni d’indipendenza degli stati coloni. Alla fine delle ostilità, i governi dell’intesa aspiravano a un Medio Oriente asiatico assoggettato a sfere di influenza senza tener conto delle necessità e delle aspirazioni dei popoli locali, che provocò tumulti e rivolte.

Storia del Medio Oriente: riassunto

STORIA DEL MEDIO ORIENTE RIASSUNTO

TURCHIA (ANKARA)
Dalla fine dell’impero ottomano ad oggi

Dallo scontro con la colonizzazione europea e la modernità, l’impero ottomano reagì con l’applicazione di importanti riforme, passate alla storia come TANZIMAT (riorganizzazione) che prevedevano:
• Il principio europeo di uguaglianza;
• Sviluppo tecnologico;
• Istituzione del parlamento e della Costituzione;
• Riorganizzazione del codice civile e penale;
• Nascita della prima borse e delle prime università.
Ma queste riforme non riuscirono a placare i malumori politici interni come quelli del Movimento dei Giovani Turchi, composto da intellettuali e militari che volevano trasformare l'impero, molto arretrato dal punto di vista economico, in una moderna monarchia costituzionale, e il CUP (Comitato Unione e Progresso),che nel 1913 dopo un colpo di stato, instaurò una dittatura militare e si rese artefice del genocidio armeno (ancora oggi non riconosciuto). La fine della I guerra mondiale (l’impero ottomano ne era uscito sconfitto), determinò la fine dell’impero ottomano (che durava da 6 secoli), i cui territori vennero divisi alle potenze vincitrici della guerra e di conseguenza la nascita di un forte nazionalismo che si può racchiudere nel pensiero di Ataturk (il padre dei turchi) che fu il primo presidente della Repubblica turca (1923).

Medio Oriente: storia

STORIA DEL MEDIO ORIENTE CAMPANINI RIASSUNTO

Il neopresidente promosse una serie massiccia di riforme (soprattutto rivolte verso l’islam):
• Venne abolito il califfato, chiuse le scuole coraniche, gli ulama privati dalle loro funzioni, gli ordini mistici sciolti. L’Islam cessò di essere la religione di stato e il laicismo divenne uno dei capisaldi della Repubblica Turca. I militari divennero i custodi della laicità dello stato;
• Venne introdotto il matrimonio civile ed abolita la poligamia;
• Venne esteso alle donne il diritto al voto;
• Venne adottato il calendario gregoriano e l’alfabeto latino, per simboleggiare l’appartenenza della Turchia all’Europa e non all’Oriente.