Cos'è il cognitivismo: riassunto

Appunto inviato da spneed
/5

Cos'è il cognitivismo? Riassunto sul cognitivismo per l'esame di psicologia sociale (6 pagine formato doc)

COS'E' IL COGNITIVISMO

Il COGNITIVISMO è una forma di sapere a carattere multidisciplinare, che ha come oggetto lo studio dei sistemi intelligenti, tra cui naturalmente la mente umana.
Mentre le teorie comportamentiste pongono l'accento sulla funzione stimolo risposta per spiegare la formazione delle conoscenze, il cognitivismo punta la sua attenzione sull'analisi dei processi conoscitivi e sullo studio delle possibili forme di rappresentazione delle conoscenze che la nostra mente è capace di operare.
Filosofia, psicologia, linguistica, neuroscienze e scienza dell'informazione costituiscono i domini del cognitivismo.Esso assume i caratteri di un sapere assolutamente trasversale, la cui evoluzione è stata senza dubbio accelerata dallo studio dell'intelligenza artificiale accanto all'espansione delle applicazioni informatiche.
Le importanti valenze epistemologiche del cognitivismo si ripropongono non solo a livello teorico in ambito psicologico e pedagogico, ma anche in ambito didattico, cioè a livello operativo.
Basti pensare alla struttura di moltissimi libri di testo, alla costruzione di apparati didattici curricolari, all'impiego di test, alla richiesta di programmazione per obiettivi trasversali ,ormai generalmente diffusa.

Del resto solo un'analisi attenta dei processi di apprendimento, può aiutare gli operatori della scuola a creare adatti strumenti di intervento didattico.

Cognitivismo: riassunto

COGNITIVISMO SIGNIFICATO

Il Cognitivismo, come sapere trasversale, ha visto la sua evoluzione accelerata dallo studio dell’intelligenza artificiale e prima ancora dalle ricerche di Turing sulla macchina computazionale, dallo sviluppo di cibernetica ed informatica.


Importanti contributi in sede linguistica sono venuti da Chomsky, padre della linguistica generativa a base sintattica, mentre la filosofia del linguaggio , pur imparentata con il Cognitivismo, si occupa prevalentemente di questioni semantiche. Le Neuroscienze dal canto loro costituiscono la base biologica della ricerca , approfondendo le conoscenze sulle reti neuronali ( basi materiali della trasmissione degli input sensoriali al cervello ). Dagli studi neurobiologici sta emergendo una teoria conoscitiva in parte sussidiaria al Cognitivismo, in parte da esso distante, il CONNESSIONISMO che teorizza un processamento parallelo di dati sensoriali (PDP) da parte di reti neuronali che si autoorganizzano sulla base dell’interazione dell’individuo con l’ambiente.
Il Cognitivismo nell’ambito psicologico - a differenza delle teorie comportamentiste, che pongono l’accento sullo studio dei comportamenti accertati e sulla modificazione adattiva che si attua nella continua interazione di stimolo e risposta - punta la sua attenzione sull’analisi dei processi conoscitivi e sullo studio delle possibili forme di rappresentazione delle conoscenze che la nostra mente opera in continuazione.

Cognitivismo e Comportamentismo: riassunto

COGNITIVISMO RIASSUNTO

L’elemento caratterizzante delle ricerche relative alle varie discipline legate alla scienza cognitiva, riguarda le ENTITA’ INTELLIGENTI COME SISTEMI COMPLESSI. Per operare costruttivamente in tale direzione è quasi sempre necessario segmentare il sistema complesso in sottoproblemi più semplici quali ad esempio:
a. caratteristiche dell’ambiente
b. informazioni che guidano il sistema nelle sue interazioni con l’ambiente.
c. modo in cui il sistema è strutturato, così da partecipare alle interazioni.
Già da queste semplici osservazioni possono apparire chiari nuovi e più forti elementi di interesse .