Introduzione alla sociologia

Appunto inviato da jessicact
/5

Sintesi dei principi basilari su cui si poggiano gli studi sociologici, con riferimenti agli studiosi più importanti (42 pagine formato doc)

Che cos'è la Sociologia

L'inizio della Sociologia si colloca all'interno del Movimento Illuministico

Prima dell'Illuminismo: ricerca di una causa trascendente (Dio, la natura, ecc.), che determina il tutto.
La società veniva interpretata come opera di un elemento diverso ed esterno ad essa. L'uomo veniva svalutato e subordinato all'azione di forze esterne misteriose.
Con l'Illuminismo: disincanto nei confronti delle concezioni trascendenti.
Idee centrali:

L'uomo artefice del proprio destino e la società si spiega in base a se stessa. Le leggi di funzionamento della società scaturiscono dalla società stessa, che diventa una entità autonoma, non subordinata ad entità esterne (Montesqieu, Rousseau).
La natura umana non è immutabile, ma si sottolinea la sua duttilità, per cui gli orientamenti ed i comportamenti dell'uomo sono il frutto di esperienze maturate nelle relazioni sociali (Ferguson). L'uomo è artefice di scelte. Sensibilità della sociologia per le tematiche del mutamento. Di conseguenza i regimi autoritari sono avversi alla Sociologia (es. Ossowski avversato sia da Hitler che da Stalin).

Esempio del dialogo al bar tra capoufficio ed impiegato. Interpretazioni del sociologo:

Sociologo A
: il comportamento degli attori dipende dagli status e dai ruoli. Interpretazione macro: status e ruoli si situano all'interno delle istituzioni sociali e sono regolati da norme sociali, i ruoli danno luogo ad aspettative di comportamento secondo i diritti e doveri tipici di un determinato ruolo.