Una guerra civile di Pavone in sintesi

Appunto inviato da ceccodario
/5

sintesi critica del testo di Pavone sulla resitenza italiana Una guerra civile (2 pagine formato pdf)

Una guerra civile di Pavone in sintesi - Una guerra civile (1991) – Claudio Pavone.

1. Metodologia e tesi di fondo - Il testo reca con sé il seguente sottotitolo: “Saggio storico sulla moralità nella Resistenza”. Si tratta dunque di un saggio che tuttavia non ha l'andamento e la struttura di un saggio tradizionale: le
parti argomentative sono ridotte al minimo e viene lasciato molto spazio ad una sorta di narrazione attraverso le fonti. I vari momenti della Resistenza italiana sono raccontati attraverso gli scritti e le testimonianze dei protagonisti di entrambe le parti.

Leggi anche Tesina di storia sulla Resistenza

L'autore riesce ad assumere una posizione sull'argomento il più possibile asciutta e distaccata – cosa non da poco visto il rischio di retorica
nella letteratura sull'argomento –.
L'altra parte del sottotitolo, “la moralità nella Resistenza”, ci dice molto sui contenuti del saggio. La moralità che è in gioco nella Resistenza italiana non è solo una moralità individuale, “di coscienza”, ma è una moralità assolutamente aderente ad una progettualità politica.

Leggi anche Tema sulla Resistenza

Dopo l'armistizio italiano dell'8 settembre 1943, il vuoto di potere creatosi nel paese fece sì che alcuni ribelli antifascisti si sentissero chiamati moralmente a combattere per costruire un nuovo futuro politico. Di conseguenza – e questa è una delle tesi principali dell'opera – l'attività politica per i resistenti diventò un'esperienza totalizzante: una condotta doverosa, un impegno civile e morale nel quale applicare tutti i propri ideali negati dal fascismo (la libertà, la giustizia, la solidarietà, l'uguaglianza).

Leggi anche La Resistenza partigiana

Ogni atto delle organizzazioni resistenziali (un'imboscata, una fucilazione ecc.), ogni scelta individuale durante la Resistenza doveva essere giustificata da questa sorta di moralità politica.