Storia del cinema: riassunto

Appunto inviato da eura89
/5

Storia del cinema: dai Fratelli Lumiere alle avanguardie Russe, Italiane e Tedesche.... Riassunto del periodo storico e dei migliori film che hanno caratterizzato la storia del cinema (8 pagine formato pdf)

STORIA DEL CINEMA: RIASSUNTO

Dal precinema al cinema delle attrazioni.

La storia del cinema prende il via dalla volontà dell’uomo di voler girare il mondo, pur rimanendo dove si trovava. Dopo la nascita della fotografia, vennero fatti degli studi sul movimento attraverso degli scatti consecutivi. Il cinema nasce dunque come documentario (vengono ripresi fatti di cronaca, cerimonie, guerre, cataclismi, competizioni sportive). I primi esempi di immagini in movimento si ebbero con dispositivi ottici: “Camera Oscura Leonardiana” (1641) che seguiva lo stesso principio ottico del nostro occhio e della fotografia; “Lanterna Magica” (1646) che proiettava su una parete di una stanza buia immagini dipinte sulla lente, posta dinanzi ad una candela, entrambe situate all’interno di una scatola; Verso la fine del 700 fa la sua comparsa il “Mondo Nuovo”: simile alla precedente ma con una funzione differente: si doveva guardare all’interno della scatola chiusa per vedere le immagini illuminate (questa funzione ne rendeva possibile l’utilizzo anche di giorno, anche all'aperto; ma permetteva una visione monoculare).

Tesina maturità sul cinema, per liceo scientifico


LA NASCITA DEL CINEMA: FRATELLI LUMIERE

Nel 1792 nasce il “Panorama”: sala di forma circolare al cui interno venivano proiettate, sulle pareti, immagini di posti lontani (dando la possibilità a tutti gli spettatori di fare un’esperienza di viaggio); Infine, nel 1884 nasce il “Cyclorama”: luogo simile al panorama, in cui però la proiezione delle immagini era
di tipo circolare e su tutta la stanza.

Nel 1895 i Fratelli Lumière crearono il “Cinematografo”, che riguardava un tipo di fotografia in movimento; era piccolo e quindi facilmente trasportabile e poteva eseguire riprese e proiezioni. Per quanto riguarda le inquadrature, i personaggi entravano e uscivano dallo schermo creando movimento (quindi si può dire che le inquadrature avevano un carattere centrifugo). Caratteristiche principali delle vedute in movimento del cinematografo dei fratelli Lumièr erano:
1- INQUADRATURA UNICA
2-PROFONDITA' DI CAMPO
3- CENTRI E SOGGETTI MOLTEPLICI IN OGNI INQUADRATURA
4-CONSAPEVOLEZZA DELL' “ATTORE” NELL'IMMAGINE...
5-PRESENZA DI UN NARRATORE/IMBONITORE.

Tesina maturità sul cinema


STORIA DEL CINEMA ITALIANO

Questa cosa succedeva con tutti i dispositivi creati fino ad allora, dove la voce umana era l’unico strumento di informazione. Per arrivare all’effettiva nascita del cinema bisognerà attendere la scomparsa della figura dell’imbonitore e che la macchina da presa inizi a comunicare da sola.
Trai le immagini in movimento dei Fratelli Lumière troviamo:
- Uscita dalle officine Lumière (1895)
- Arrivo del treno alla stazione di La Ciotat (1895) dove si nota la profondità di campo data alla cinepresa posizionata in diagonale; ciò
per descrivere la sbuffante locomotiva che arrivando da lontano esce, quasi passando sopra lo spettatore.
- La colazione del bambino (1913) dove l’attenzione viene data al movimento delle foglie sullo sfondo piuttosto che al bebè che mangia.

Cinema: tesina per la maturità