Storia del diritto medioevale moderno

Appunto inviato da de15nis
/5

Interessante appunto di storia del diritto medioevale moderno utile per un esame per la cronologia dettagliata dei principali avvenimenti (53 pagine formato doc)

Nel Medioevo si pongono le basi della Scienza Giuridica moderna.
Il diritto acquista identità propria.


III - X sec. : alto medioevo

XI - XV sec. : basso medioevo

XVI - 1789 : età moderna

1789 - oggi : età contemporanea


PERIODO TARDOIMPERIALE



IMPERO


Impero diviso in due parti, con due imperatori. Difficile rapporto con la Chiesa.

L'impero mostra i tratti evidenti dell'assolutismo: l'imperatore è legibus solutus (sciolto dalle leggi); è lui che le produce, ma non è detto che debba rispettarle.

Le fonti di produzione del diritto, in questo periodo, si erano ridotte a due:
  • LEGES: Ius Novum: leggi imperiali (prodotte dalla volontà dell'imperatore); costituzioni imperiali;
  • IURA: Ius Vetus: sapienza giuridica; espressione dottrinale o giurisprudenziale; prodotto del dibattito dottrinale; attività interpretativa dei giuristi.
Si trattava di due diversi modi di essere del diritto.

Lo Ius Novum non sostituisce lo Ius Vetus, ma lo affianca e lo integra.

Esigenza di raccogliere tutte le norme; idea di Teodosio II, imperatore d'oriente.

429- Teodosio II nomina una commissione per dare vita a due codici (Codex: raccolta di norme).

In uno vuole raccogliere solo leges (costituzioni imperiali), vigenti e non vigenti
.