Il teatro contemporaneo

Appunto inviato da noela87
/5

Note sulla storia del teatro contemporaneo analizzato in tutti i paesi europei e negli Stati Uniti d'America (4 pagine formato doc)

LA NASCITA DEL TEATRO CONTEMPORANEO


Wagner e la compagnia del duca di Saxe-Meiningen


Verso la fine del 800 compaiono tre personalità molto importanti, perchè daranno l'avvio all'attività teatrale che si svolgerà nell'epoca contemporanea:

  • Wagner si oppose fortemente alla tendenza realistica, perchè era del parere che lo scrittore doveva creare dei miti e non doveva fare una cronaca degli eventi reali, ma il suo contributo lo vediamo soprattutto in ambito musicale.
    Egli in effetti affermava che il dramma doveva essere immerso nella musica perchè questa permetteva un maggiore controllo sulla rappresentazione rispetto al dramma parlato che si doveva invece affidare all'estro personale dell'attore.
    Quindi Wagner cercò di creare un nuovo tipo di teatro dove non ci fossero divisioni tra classi teatrali, fu per questo che abbandonò la consueta divisione tra palchi, platea e balconate, quindi sistemò tutti i posti in platea dando a ognuno un unico prezzo e dando ad essa una forma a ventaglio, in modo che si veniva a creare un sorta do golfo mistico tra platea (mondo reale) e il palcoscenico (mondo ideale). L'orchestra veniva sistemata in una buca in modo che non fosse visibile. E addirittura Wagner proibiva che i musicisti salissero alla ribalta per prendersi gli applausi.
  • Il duca di Saxe-Meiningen che dirigeva una compagnia che portava in scena per lo più drammi di autori vecchi. Il suo intento era quello di creare la figura di un regista onnipotente. Ecco perchè si occupava lui stesso di tutti gli aspetti della rappresentazione minuziosamente. Seguiva i suoi attori nelle prove che dovevano avvenire con le scenografie e i costumi già pronti. Il suo intento inoltre era quello di creare un'illusione sulla scena e il suo esempio influenzò le figure di Antoine e Stanislavskij.

Ibsen

Ibsen è la terza figura importante del teatro contemporaneo perché fu il primo che contribuì a metter in scena i principi della corrente realistica. Ecco perché nei drammi in prosa affinò la formula della piece a bien faite e la rese più consona allo stile realistico. C'è da dire pero che le opere più mature di Ibsen seguiranno un'impronta chiaramente antirealistica.