Autobiografia scientifica

Appunto inviato da uraganok2
/5

Sintesi del libro di Aldo Rossi (1 pagine formato pdf)

In questo suo scritto, Aldo Rossi affronta molti temi, dalla teoria e al suo modo di costruire e di vedere l'architettura.
Soprattutto egli cerca di raccontare se stesso e il suo percorso creativo che l'ha portato a diventare l'architetto che tutti conosciamo. L‘autobiografia parla dei viaggi, delle impressioni e dei ricordi dell'autore mettendo in luce la sua influenza e grande personalità all'interno del mondo dell'architettura.

IL CONCETTO DI ARCHITETTURA >>

Aldo Rossi scrive "Autobiografia scientifica" richiamandosi all'omonima opera di Marx Plance. Molto simile è lo scritto di Rossi dove attraverso il diario, l'autore, oltre a darci alcuni cenni autobiografici, ci descrive la sua evoluzione artistica trasformando lo scritto in un vero e proprio racconto.
Vengono ripresi temi molto importanti per l'architettura come il rapporto fra forma e funzione, il rapporto fra tempo cronologico e atmosferico, i concetti di interno ed esterno che assieme alla grande forza della fantasia contribuiscono a fare di questo libro un componimento poetico più che scientifico.


SINTESI DELL'ARCHITETTURA CONTEMPORANEA >>

Egli scrive: «Pensavo, in questo libro, di analizzare i miei progetti e i miei lavori, in una sequenza continua, comprendendoli e nello stesso tempo riprogettandoli. Ma ancora ho visto come, scrivendo tutto questo, si crei un altro progetto che ha i sé qualcosa di imprevedibile e di imprevisto».

TIPOLOGIE DI ARCHITETTURA >>

Secondo Rossi, in ogni artista il principio della continuazione dell'energia si mescola con la ricerca della felicità. In architettura, questa ricerca è legata al materiale e all'energia impiegata e senza questa osservazione non si potrebbero comprendere le costruzioni. L'uso dei materiali deve prevedere la costruzione di un luogo e la sua trasformazione. L'architettura era uno dei modi di sopravvivere per l'umanità, in quanto ha contribuito a favorire la ricerca della felicità.