Storia dell'arte antica

Appunto inviato da autumnwaves
/5

Cos'è la storia dell'arte e cos'è l'arte antica: approccio semantico, storicistico, antropologico, estetico (5 pagine formato docx)

Per ''classica'' si intende perfetta , e ci si riferisce all'arte greco-romana.
È lun insieme di manifestazioni formali che si sviluppano nel Mediterraneo antico.


Il repertorio formale classico si trova in numerose occasioni (Washington, Altes museum, Strasburgo, Villa Mazzucchelli) e viene usato sia nel fascismo tedesco che in quello italiano (l'aquila fascista rimanda ai romani antichi).


Anche molti pittori moderni fanno riferimento al classico (Picasso nel ''Minotauro'')
Il classico diventa un approccio con cui l'arte deve fare continuamente i conti.
Esempi di artisti che prenderanno a riferimento il classico sono
-Michelangelo (madonna = afrodite classica)
-Raffaello (riporta in vita i dipinti di Fabullus)
-Tiziano (ripropone la statua del ''Laoconte con le 3 bertucce'' con ''i nipoti di Paolo II'')
-Rembrant ('600) (riprende il classicismo con ''Aristotele contempla il busto di Omero'')


Nell'antichità vigeva il principio dell'imitazione, in quanto si credeva non fosse possibile creare qualcosa di più perfetto dell'arte classica. Oggi vige il principio dell'originalità, ma la conoscenza dei classici è comunque necessaria per sapere da cosa essere originali.
.