Tesina sul futurismo nell'arte

Appunto inviato da electra7
/5

Tesina sul futurismo, il Manifesto e cenni ai vari artisti di questo movimento (2 pagine formato doc)

FUTURISMO ARTE

Futurismo.

Con la pubblicazione del "manifesto del Futurismo",come editoriale nel quotidiano Francese "Le Figaro" nel 1909 e,subito dopo nella rivista Italiana "Poesia",Marinetti,il fondatore del Futurismo, suscita un vasto consenso presso una giovane generazione delusa, dal lento e faticoso    processo evolutivo dell' Italia post-risorgimentale.
Marinetti nato ad Alessandria D'Egitto,si trasferi' a Milano,dove fondo' il movimento;si rivolge in primo luogo ai suoi coetanei,avvicinati per un comune fastidio per il presente;Marinetti conferisce molta importanza all'elemento generazionale,tanto da poter considerare il futurismo come un movimento giovanile.

Fasi del futurismo: riassunto

FUTURISMO MANIFESTO

Il Futurismo e' il primo movimento che si da' un programma preventivo,era appunto,proiettato verso il futuro,ma per fare questo dovevano annullare il passato e' le sue regole;queste erano le idee affermate del suo fondatore che, tramite il manifesto,usando un linguaggio diretto e penetrante, esalta il progresso scientifico e la velocita' della vita moderna;il modello concettuale che rappresentava tutto cio' era la macchina,realizzata in questo periodo, e che sostituiva la  vittoria alata,in particolare la statua illenistica della "Nike di Samotracia,che fino ad  allora aveva rappresentato il dinamismo.
L'ideologia Futurista consiste nell'affermare ,la superiorita' di cio'  che e' dinamico su tutto cio' che e' statico in quanto il dinamico, tende a modificarsi,e a trasformarsi continuamente,avanzando nel futuro. I pittori Futuristi infatti, rappresentano l' oggetto in movimento ,o meglio: il movimento dell'oggetto perche' volevano rendere la mobilita' della vita, sia in pittura che in scultura; per farlo si servono di linee di forza, che rendono un significato direzionale e, collocate in varie posizioni,il segmento diventa forza e rendono ancora piu' visibile la rappresentazione; il dipinto,risalta ancora di piu' grazie,ai colori accesi e brillanti usati.

FUTURISMO BOCCIONI

Umberto Boccioni,nato a Reggio Calabria,e' l'artista piu' completo di questo movimento;infatti oltre ad essere pittore e' anche scultore ;dopo i primi studi tecnici a Padova e a Catania,si trasferi' a Roma,dove comincio' a dipingere insieme a Balla e Severini,con la tecnica divisionista.Nel 1908 si trasferi' a Milano,alternando la tecnica divisionista con la pittura a macchia e a chiaroscuro tradizionale.L'opera ,in ambito della scultura, piu' significativa del periodo futurista di Boccioni e' "Forme uniche della continuita' nello spazio",che rivela le straordinarie potenzialita' della scultura nell'interpretazione del pensiero Futurista.La tridimensionalita' esalta gli effetti dinamici:Boccioni ha tolto alla scultura il ruolo prevalentementecelebrativo avuto nell'ottocento,rifiutandone lo statico monumentalismo.
L'incedere dell'uomo determina una sintesi di attimi successivi,colti in una visione simultanea.L'osservatore e' cosi' spinto a percepire e ad interpretare le forme, non come entita' inanime,ma in continuo divenire:e' la forma unica, come suggerisce lo stesso autore,perche' sostituisce,al vecchio concetto di divisione,il nuovo concetto di continuita'.Nel 1910,insieme a Balla,Severini,Russolo,Carra',e Marinetti, firmo'  "Il manifesto dei pittori Futuristi" cui segui' lo stesso anno "Il manifesto tecnico della scultura Futurista".

.