Architettura moderna in Italia: storia e caratteristiche

Appunto inviato da ripa1993
/5

I precursori del Moderno, architettura per il XX secolo, il cemento armato, ,odelli di edilizia popolare, Bauhaus a Dessau, le forme dell'architettura in Italia, Wright e l'architettura organica, La casa Kaufmann a Bear Run. Storia dell'architettura moderna in Italia e nel resto dell'Europa (3 pagine formato doc)

ARCHITETTURA MODERNA IN ITALIA: STORIA E CARATTERISTICHE

I precursori del Moderno.

Il Movimento Moderno, sviluppatosi in Europa e Stati Uniti, voleva prendere le distanze dagli stili accademici del 700 e 800 utilizzando materiali e metodi costruttivi nuovi. La giunzione tra architettura storica e moderna fu l’Art Nouveau, basato su esperienze e innovazioni tecnologiche introdotte negli anni precedenti. La Scuola di Chicago si specializza nello sviluppo e diffusione del grattacielo, per la necessità di ricostruire velocemente utilizzando materiali ignifughi, quali cemento e acciaio.
Alla base della nuova tecnologia costruttiva vi era uno scheletro d’acciaio autoportante, costituito da travi e pilastri, che permetteva ampie finestre. Esempio il Guaranty Building a Buffalo (Adler e Sullivan).

Opere principali di Zaha Hadid


ARCHITETTURE CONTEMPORANEE ITALIA

Il sistema del cemento armato fu sviluppato nel 1870 in Francia, il primo ad utilizzarlo fu Perret nella costruzione dell’edificio per alloggi di rue Franklin a Parigi, all’inizio del 1900. La struttura era composta da un telaio di travi e pilastri in cemento armato. Pochi anni dopo fu costruito il Jahrhunderthalle a Breslavia da parte di Berg, con il cemento armato fu costruito uno spazio ampio ad una sola campata. Nel 1907 fu fondato a Monaco il Deutscher Werkbund con l’intento di migliorare la qualità estetica degli oggetti d’uso. Nell’Esposizione di Colonia del 1914 alcuni architetti proposero nuove soluzioni per edifici industriali, tra cui il Padiglione di vetro di Taut. Behrens costruì la Fabbrica di turbine Aeg di Berlino, parallelepipedo rettangolare coperto da un’unica campata costituita da una volta poligonale trasparente.

Storia dell'Architettura contemporanea, riassunto


ARCHITETTURA MODERNA CARATTERISTICHE

Un’architettura per il XX secolo
Due principali famiglie nel Movimento moderno: Razionalismo (Bauhaus, Le Corbusier, Walter) e Architettura organica (Wright). Il Razionalismo si poneva in polemica con il passato, vedeva come caratteristiche principali:
•    Ricerca della massima essenzialità e funzionalità
•    Uso di sistemi di progettazione e materiali in stretto rapporto con la produzione industriale
•    Rifiuto dell’ornamentazione decorativa
•    Impegno sociale e politico nella creazione di abitazione economiche e funzionali per i ceti meno abbienti
Loos sosteneva l’abolizione dell’ornamento, nel suo testo Ornamento e delitto prende posizione contro l’eclettismo ottocentesco e i decorativismi dell’Art Nouveau, sostenendo che l’architettura andasse condotta a principi di pura utilità. Esempio Casa Steiner a Vienna, icona dell’estrema semplificazione.
Le Corbusier studiò come incisore e intraprese un viaggio in Europa e Medio Oriente, che lo portò ad approfondire le proprie conoscenze dell’architettura continentale. Arrivò a scoprire le potenzialità dei nuovi materiali e del rapporto arte e macchina. In Grecia e Asia minore, riflette sulle forme artistiche del passato. La base dell’attività progettuale è la sua purezza di forme e i precisi rapporti geometrici.