Espressionismo astratto: stili e artisti

Appunto inviato da giocalif
/5

Espressionismo astratto: appunti sulla corrente artistica, stili e maggiori esponenti (9 pagine formato doc)

ESPRESSIONISMO ASTRATTO: STILI E ARTISTI

Espressionismo Astratto.

Parallelamente all'Informale europeo si sviluppa negli Stati Uniti l'Espressionismo Astratto. La guerra porta la depressione economica, e per riparare la situazione, il Piano Artistico Federale offre la possibilità di nuove professioni e di esperimenti in comune. La guerra porta anche molti artisti europei delle avanguardie ad emigrare in America, e contribuirono alla crescita dell'arte americana.
Le uniche avanguardie sorte in Europa durante le guerre furono il Dada e il Surrealismo, ma i loro artisti non crerievann aThrnnrftscìn  tentavano di distruggere il concetto stesso, quindi non contribuirono alla continuità storica dell'evoluzione pittorica. Allo scoppio della guerra l'Europa era divisa in due correnti: l'astrattismo (di origine cubista) e il surrealismo. L'idea americana era quella di sintetizzare i due stili, e negli anni '30 fecero alcuni tentativi, ed il primo fu Gorky. Che fu influenzato particolarmente da Picasso. ma solo negli anni '40 si è riuscita a trovare una perfetta sintesi grazie alla presenza di molti artisti europei tra cui Albers, Feininger, Gropius, Van de Rohe. 

Espressionismo e Cubismo: riassunto

ESPRESSIONISMO ASTRATTO: ARTISTI

Il più celebre artista in America è Mondrian, che in Europa era ignoto e a New York la gente e i musei collezionava i suoi quadri. Mondrian arriva a New York nel 1940 e viene subito circondato da giovani artisti, che vengono seguiti da lui insegnando e diventando il simbolo di una totale dedizione all'arte. Mondrian contribuisce allo sviluppo dell'arte americana, dove attraverso lui si diffonde l'astrattismo, a sua volta lui è influenzato da New York, cambia il suo stile facendo mutare le sue geometrie in piccoli reticoli neri su sfondo bianco come le strade della città che abita (Mondrian è un rivoluzionario, e fino alla morte ha il coraggio di cambiare).

ESPRESSIONISMO ASTRATTO: PITTORI

I surrealisti ebbero un'influenza ancora maggiore sull’America, perché nell'arco di un ventennio si ricompattarono a New York grazie anche a Peggy Guggheneim che diventa tramite aprendo una galleria "Arte del nuovo secolo", nella quale organizzerà grandi mostre con grandi personalità europee e giovani artisti, tra cui Jackson Pollock, il giovane più promettente dell'ambiente americano. Un aspetto importante del surrealismo è l'istintività e l'automatismo attraverso cui ci si libera da alcune catene, che sono la logica e la ragione. Da questo nascono forme sempre presenti nella pittura, alcune di queste forme sono presenti in natura, ed è Gorky a sviluppare un linguaggio spesso basato sul biomorfismo (una forma biomorfa potrebbe essere un'ameba, forma arcaica della natura). 

ESPRESSIONISMO TEDESCO

Sono soprattutto gli aspetti tecnici del surrealismo ad interessare gli artisti americani, e Gorky è l’esempio più riuscito negli anni ‘40 della sintesi pittorica del surrealismo e l'astrattismo. La corrente artistica denominata Action Painting si può collocare in un contesto più ampio che è l'espressionismo astratto. L'espressionismo astratto nasce negli anni '40 negli Stati Uniti, ed è frutto di una peculiare situazione storica e sociale. Dal punto di vista artistico, cominciava a farsi sentire l'influenza delle avanguardie europee come il surrealismo, il cubismo, l'espressionismo, il dadaismo e l'astrattismo.