Art nouveau

Appunto inviato da perovich
/5

Breve riassunto dei maggiori rappresentanti e della storia dell'arte per l'arte e dell'arte sociale nei primi del 900 (file.doc, 2 pag) (0 pagine formato doc)

IL MOVIMENTO MODERNO IL MOVIMENTO MODERNO Teorie illuministiche e pensiero romantico.
Critica del neoclassicismo e della restaurazione ; sull'onda delle teorie utopiche si sviluppa un certo criticismo nei confronti della società meccanizzata della rivoluzione industriale, che distrugge l'ingegno umano. Tutto inizia in Inghilterra con la confraternita dei preraffaelliti che auspicavano ad un ritorno a forme naturali e libere di convenzioni estetiche. William Morris orienterà l'associazione verso la valorizzazione del lavoro artigianale in contrapposizione con quello della catena di montaggio. Abbandonerà lui stesso l'architettura per dedicarsi interamente all'arredamento fondando il movimento ARTS AND CRAFTS.
Era un socialista tendente all'anarchico, e naturalmente non si sentiva a suo agio nel mondo che lo circondava. Ma dalla sua stessa opera, News from nowhere, traspare una certa contraddizione tra gli ideali che sempre perseguì e gli ogetti di lusso che produceva. E lui è solo il primo ! La giustificazione è quasi banale : la vita in un ambiente gradevole eleva e migliora l'uomo; la borghesia ha il compito quindi di aiutare gli artigiani a perfezionarsi per elevarsi anch'essi. Il problema fondamentale però non si scioglie :LA PRODUZIONE ARTIGIANALE NON PUO' ESSERE DI MASSA . Sulla scia di questa, nascono una miriade di associazioni di progettisti per la casa. Nasce in questo contesto la linea a “colpo di frusta” che caratterizzerà tutto l'art nouveau. Con la prima guerra mondiale l'Inghilterra si chiude però in se stessa rifiutando ogni novità ripiegando sul neoclassicismo. A difendere il primato inglese al di qua della Manica rimane Mackintosh che acquista sempre più fama internazionale. La realizzazione della scuola d'arte Glasgow gli permette di applicare la sua idea di progettazione totale. In Europa il dibattito artistico si spezza in due. 1) ritorno all'architettura nazionale : storicismo, funzionalismo e strutturalismo 2) progettazione totale e design ANTONI GAUDI' Le sue bizzarre opere si basano su uno strutturalismo antico e uno stile o moresco o stravagante. Potè esprimersi in libertà grazie alla protezione dell'amico industriale Bacigalupi, con cui condivideva gli ideali cattolici. Opere : Sagrada Familia , casa batllò, casa Milà, quartiere operaio dello stabilimento tessile del conte Guell. La sua eccentricità era tale che quando morì investito da una carrozza, impiegarono molto tempo prima di riconoscerlo come il grande architetto, tanto era trasandato. Anticipa l'espressionismo del centro Europa. In Spagna egli rimarrà comunque isolato. Affine a Barcelona è la Bruxelles di fine secolo in cui emerge, Victor Horta con le sue strutture in vetrate colorate e ferro battuto, come nella Maison du peuple costruita per il partito socialista belga. In Olanda si fa strada Berlage, che non cede ai gusti stranieri utilizzando sempre mattoni e svolazzi eclettici. Sua la Borsa di Amsterdam. Pur essendo socialista non condivide l'an