Ellenismo

Appunto inviato da bettuska
/5

Descrizione dell'età ellenistica, della storia greca e approfondimento sulle principali opere di questo periodo. (2 pg - formato word) (0 pagine formato doc)

L'ELLENISMO L'ELLENISMO L'ellenismo è il periodo storico caratterizzato dalla civiltà dei popoli ellenizzati.
Esso si snoda dalla morte di Alessandro Magno alla caduta dell'ultimo regno ellenistico, l'Egitto, sotto l'egida di Roma, nel 31 a.C., dopo la battaglia di Azio. Con la formazione dei regni ellenistici avviene un'alienazione del cittadino dalla vita politica. Con la morte di Alessandro, avviene una risistemazione del mondo ad opera dei diadochi che sono a capo dei vari regni, tra i quali quello d'Egitto è culturalmente il principale perché ospita la biblioteca d'Alessandria, fulcro dell'erudizione dell'epoca. Tali regni sono governati dal re e presentano una burocrazia accentrata che estranea il cittadino dalle decisioni politiche, e ne consegue un generale disinteresse delle masse per la politica.
Si può parlare, nel periodo ellenistico, di una sorta di cosmopolitismo dato da due fattori: ? ????? ?????????: la lingua greca comune a tutti i paesi Unificazione culturale sotto il "segno" della letteratura greca Si superano, quindi, gli individualismi delle singole ??????; gli uomini fanno parte di un'unica civiltà greca vastissima nella quale si sviluppano nuove filosofie basate sull'idea cosmopolita. Il posto della ????? viene preso dalla ????????, al vertice della quale c'era il monarca con la sua corte, figura sempre più divinizzata nel corso del tempo. Con i regni ellenistici venne creato un grande centralizzato esercito ed apparato amministrativo; si sviluppò un ceto commerciale grazie ai nuovi mercati ed ai molti beni che, quando investì la ricchezza in proprietà terriera, si integrò con l'aristocrazia fondiaria e con i ceti elevati a capo delle istituzioni. E' una civiltà di libri, a differenza di quella classica fondata su oralità ed auralità (trasmissione scritta e descrizione pubblica orale). Nell'ellenismo c'è una circolazione di testi scritti che possono essere anche utilizzati dalle classi sociali inferiori grazie allo sviluppo delle biblioteche. Gli intellettuali alla biblioteca di Alessandria e, grazie al lavoro sui testi, si sviluppa la filologia, ossia lo studio dei testi antichi con sunti, commenti e catalogazioni. Prendono il posto della religione olimpica il razionalismo religioso e la diffusione della religiosità misterica orientale. Gli dei olimpici risultano stretti ed evanescenti non potendo risolvere il rapporto uomo - Dio, ed il ricorrere agli astri, per cogliere il senso della storia, fa comprendere come il cosmo non sia altro che la manifestazione della forza divina. Trova sempre più spazio il monoteismo e il culto della dea ???? (sorte); più intimistico anche il culto della natura. Il Galata morente Capolavoro della statuaria antica è la copia di una delle sculture in bronzo che componevano il donario dedicato ad Atena da parte di Attalo I (241-197 a.C.), re di Pergamo, dopo la sua vittoria sui Galati, i Galli latini. Quest'opera, in marmo, fu commissionata da Giulio Cesare per i suoi Horti sul Quirinale. La sc