Il gotico internazionale in Italia: riassunto

Appunto inviato da lafatinatartina
/5

Il gotico internazionale è una fase relativamente tarda che si sviluppa dagli ultimi decenni del XIV fino alla metà del XI. In molti paesi è una valida alternativa allo stile rinascimentale: riassunto (1 pagine formato doc)

GOTICO INTERNAZIONALE: DEFINIZIONE

Il Gotico Internazionale.

Il gotico internazionale è una fase relativamente tarda che si sviluppa dagli ultimi decenni del XIV fino alla metà del XI. In molti paesi è una valida alternativa allo stile rinascimentale.
Gotico perché c’è la volontà di continuare l’arte gotica, internazionale perché ha in sé le caratteristiche della molteplicità e della internazionalità, in breve non ha un’unica radice attribuibile ad un unico paese, ma deriva dalla somma di più esperienze e soprattutto si diffonderà in modo omogeneo su tutta Europa.

Tesina sul gotico internazionale in Italia


GOTICO INTERNAZIONALE: RIASSUNTO

Il Gotico Internazionale è la prima forma d’arte medievale laica, cioè non ha come esclusivo committente la chiesa e quindi i temi religiosi, detto per questo anche Gotico Cortese perché si diffonde soprattutto nei raffinati ambienti delle corti europee, è un’arte che ha come fini il divertimento corto, il gusto per il bello e la ricerca per lo stravagante. Per raggiungere l’idea dello stravagante mira ad esasperare alcuni tratti dell’arte gotica, per esempio: in architettura si tende ad esasperare lo slancio delle volte a crociera e il significato strutturale degli archi rampanti e dei costoloni; in pittura invece si porta alle estreme conseguenze l’uso decorativo della linea di contorno, il colore diventa antinaturalistico (il colore non ha più alcun rapporto con le figure rappresentate) ma comunque si tenderà ancora molto a usare il fondo oro.

Gotico internazionale: definizione


GOTICO INTERNAZIONALE IN ITALIA

Primo “esponente” del gotico internazionale è Simone Martini, 1340 trasferitosi ad Avignone alla corte papale, anche perché l’arte di Martini viene arricchita dall’arte francese.

Questo stile viaggia in tutta Europa fermandosi in Italia Settentrionale. Grande diffusione di miniature che permette la conoscenza del gotico. Su tutta quest’arte prevale una voglia di evasione verso un mondo di fiaba, ricerca di atmosfere idealizzate, EVADERE dal periodo di decadenza e disgrazie: peste, carestia, problemi economici e sociali, declino delle istituzioni più importanti, papato, impero, comuni, la classe nobiliare perde il suo ruolo attivo nella società e diventa solo una sorta di modello di comportamento.