Art nouveau: riassunto

Appunto inviato da ladyguitarist
/5

Art nouveau: riassunto su protagonisti, grafica, architettura di Josef Hoffmann, di Otto Wagner, il Werkbund, Peter Behrens e l'AEG, Adolf Loos, il caso Thonet (9 pagine formato doc)

ART NOUVEAU: RIASSUNTO

L’Art Nouveau.

Dal 1880 Mackmurdo, fondatore della Century Guild (1882), sviluppò, lavorando sia come grafico che come progettista di mobili e di carta da parati, uno stile unico che precorreva l’Art Nouveau, ben visibile anche nella rivista “The Hobby Horse” pubblicata dal 1884.
Altro grande anticipatore dell’Art Nouveau fu Aubrey Beardsley che proponeva uno stile di illustrazione capace di attenersi ai caratteri specifici della stampa, usando con purezza la linea il bianco e il nero, senza chiaroscuri e mezze tinte, ispirandosi al medioevo e all’Oriente (cfr. le illustrazioni per la Salomé di Oscar Wilde o le illustrazioni per The Yellow Book)

I manifesti psichedelici: tesina maturità

 

ART NOUVEAU: CARATTERISTICHE

L’Art Nouveau è un movimento articolato e variegato che presenta differenti manifestazioni in differenti nazioni con alcune costanti comuni.
1.

Architetti e designers tentano di risolvere usando un nuovo linguaggio progettuale e decorativo la contraddizione tra tipologie nuove, nuove strutture e nuovi materiali (metallo e vetro, cemento armato) e vecchi sistemi di articolazione e decorazione.
2. Il nuovo linguaggio risponde alla non naturalezza della vita urbana proponendo forme che richiamano o imitano le forme organiche e vegetali in particolare (da cui la denominazione di Stile Floreale) e puntano ad ottenere effetti decorativi anche da strutture funzionali, progettate per una produzione industriale.  

Art nouveau: caratteristiche

 

ART NOUVEAU: ARCHITETTURA

Protagonisti
in Belgio:
Victor Horta: Forme organiche, asimmetrie, eliminazione della modularità fondata sull’angolo retto, effetti di concavo - convesso, strutture a sbalzo che sfruttano le travi metalliche, coperture di grande originalità in vetro e metallo, grandissime finestre, ringhiere, balaustre e colonne in ghisa decorate di viticci metallici, portali ricurvi modellati in cemento, porte asimmetriche, negli edifici privati (Hotel Tassel, Hotel Solvay) le forme delle strutture sono poi riprese nei mosaici dei pavimento e nelle vetrate a costituire un ambiente totalmente decorato.
Il capolavoro era tuttavia la distrutta Maison du Peuple in cui struttura e decorazione coincidono.
Henri Van de Velde
architetto di grandissima raffinatezza, tende a disegnare forme e linee pure la cui forma elegante e sinuosa è di per sé decorativa. Fonda un laboratorio per la progettazione e realizzazione degli oggetti artigianali e verrà coinvolto nel movimento tedesco del Werkbund. Progettò tra l’altro la sede della Scuola di arti decorative di Weimar da cui nacque il Bauhaus e il teatro di Weimar